Contenuto sponsorizzato

Altri tre trentini positivi al coronavirus. I casi salgono a quattro in totale. Si cerca di ricostruire le loro reti di contatti

Salgono a quattro in poche ore i contagiati da coronavirus. L'annuncio l'ha fatto Fugatti in consiglio provinciale per fare il punto della situazione

Pubblicato il - 03 marzo 2020 - 10:54

TRENTO. Sono quattro i pazienti trentini positivi al coronavirus. Questa la comunicazione data dal presidente della provincia Fugatti durante il consiglio provinciale. La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno perché ieri sera era emersa la positività della donna di 83 anni di Trento che era stata ricoverata al Santa Chiara nel reparto di malattie infettive ma non eravamo emersi altri casi. Questa mattina è emerso che ce ne sono altri tre di contagiati in Trentino. Si tratta di altri tre anziani che sarebbero entrati in contatto con la signora e quindi con collegamenti tra loro. Al momento non sono in condizioni critiche e quindi per questi tre, come misura di controllo e precauzionale, è scattata la quarantena in casa.  

 

I Nas, intanto, hanno portato le analisi della donna di 83 anni all'Istituto superiore di sanità per gli ulteriori accertamenti e controllima soprattutto per la conferma da Roma. "In queste ore - ha detto ieri sera Fugatti - vengono portate avanti le indagini per verificare i contatti e la vita familiare, così come cercheremo di ricostruire gli ultimi giorni. Domani (oggi ndr) saremo in grado di produrre un'analisi puntuale di questo caso di coronavirus e prendere i provvedimenti necessari. Ricevuta al pronto soccorso e constati i sintomi ha indossato la mascherina e quindi è stata portata in una saletta riservata. Prima di dire la zona di Trentoaspettiamo le conferme da Roma".

 

Gli istituti scolastici, intanto, restano aperti. "Non possiamo - aggiunge il presidente - sospendere le lezioni in questo momento. Fino adesso non abbiamo avuto casi e quindi avevamo preso determinate decisioni, come previsto anche a livello nazionale. A Bolzano c'è stato un caso e non hanno chiuso. Non abbiamo ancora un quadro chiaro, le informazioni sono frammentarie e sembra che viva da sola. Stiamo ricostruendo i rapporti sociali della donna: domani mattina o pomeriggio (oggi per chi legge ndr) la situazione sarà più chiara e valuteremo le azioni sempre attraverso una mediazione tra la componente scientifica e la sensibilità dei cittadini".

 

Sono stati eseguiti anche gli accertamenti sul personale sanitario che ha accolto la donna, che si è presentata in ospedale accompagnata da un'altra persona alla quale è stato consigliato la quarantena in quanto risulta asintomatica. "Sono state attivate tutte le procedure dei protocolli - ha spiegato Paolo Bordon, direttore dell'Apss -. Positivo che la donna abbia immediatamente indossato la mascherina e che eseguiamo i tamponi a tutte le persone ricoverate nelle strutture che presentano sintomi da polmonite anche se non sono state a zone a rischio. L'ospedale ovviamente prosegue tutte le attività e sono state prese tutte le precauzioni adeguate come la sanificazione".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 16:17
Sono stati analizzati 1.904 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 20 casi tra over 60 e 10 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci [...]
Cronaca
18 aprile - 16:09
Il ritrovamento è avvenuto a Borgo Venezia, quartiere di Verona. Avviate le indagini per risalire all'autore del gesto
Cronaca
18 aprile - 15:11
Da Carlo Petrini di Slow Food ad Anna Scafuri del TG1, poi tutta – ma proprio tutta – una serie di chef stellati, Niko Romito, Andrea Alfieri, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato