Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, elezioni amministrative: non si vota in estate tutto posticipato in autunno, 158 i comuni trentini interessati

Ben 158 comuni della provincia di Trento e 113 della provincia di Bolzano saranno chiamati a rinnovare le proprie amministrazioni tra il 1° settembre e il 15 dicembre. Non è escluso che le elezioni possano essere ulteriormente rinviate qualora dovesse ripresentarsi un pericolo epidemiologico

Pubblicato il - 29 aprile 2020 - 11:09

TRENTO. “Restano valide le operazioni elettorali preparatorie già compiute”, si legge nel comunicato della Regione Trentino-Alto Adige dove si annuncia il definitivo rinvio delle elezioni in un periodo compreso tra il 1° settembre e il 15 dicembre. Le elezioni avrebbero dovuto tenersi il prossimo 3 maggio ma a causa dell’epidemia che ha colpito la regione erano state rinviate, lasciando in sospeso l’elezione di sindaci e consigli comunali di 158 amministrazioni della provincia di Trento e in 113 comuni della provincia di Bolzano.

 

D’altronde era troppo alto il rischio di contagio e le elezioni non avrebbero potuto tenersi in sicurezza, da qui la necessità di approvare un disegno di legge urgente di rinvio del turno elettorale generale 2020 per l’elezione del sindaco e dei consigli comunali ad una data compresa tra il 1° settembre e il 15 dicembre 2020. Per evitare un doppio turno elettorale autunnale, si è opportunamente previsto l’accorpamento al turno elettorale generale delle eventuali “elezioni anticipate” dei comuni i cui organi dovessero essere rinnovati per motivi diversi dalla scadenza del mandato, ammesso che le condizioni che rendono necessarie tali elezioni si verifichino prima dell’indizione del turno elettorale generale, rinviando altrimenti l’elezione al primo turno elettorale dell’anno 2021.

 

Risulta inoltre necessario disciplinare la durata ultra-quinquennale del mandato elettivo dei sindaci e dei consigli comunali in carica e la corrispondente riduzione della durata del mandato dei sindaci e dei consigli da eleggere, per riportarli a scadenza nel turno elettorale generale del 2025.

 

L'Assessore regionale Claudio Cia ha tenuto ha evidenziare che rimangono valide le operazioni elettorali preparatorie già compiute in vista del turno elettorale generale originariamente previsto per il 3 maggio 2020 e in particolare delle sottoscrizioni delle dichiarazioni di presentazione delle liste dei candidati alla carica di consigliere comunale e delle relative autenticazioni, nonché delle dichiarazioni di accettazione della candidatura e delle relative autenticazioni. In via  precauzionale, è stato previsto che, in considerazione di sopravvenute specifiche situazioni epidemiologiche da Covid-19, il turno elettorale generale, anche già indetto, possa essere ulteriormente rinviato, di non oltre sei mesi, regolando conseguentemente la durata del mandato dei sindaci e dei consigli comunali e facendo salva la validità delle operazioni già compiute per lo svolgimento delle elezioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 giugno - 17:24

La raccolta delle domande delle famiglie interessate al rientro è aperta fino a venerdì 5 giugno. La modalità di invio e le informazioni di dettaglio sono disponibili sul portale della scuola trentina. Approvate in data odierna le linee guida. Tra le novità l'avvio di una collaborazione con Fbk per la sperimentazione di soluzioni tecnologiche per rilevare il distanziamento, tracciare i movimenti e le interazioni

03 giugno - 20:07

Una persona ha manifestato i sintomi negli ultimi 5 giorni, mentre gli infetti non riguardano ospiti di Rsa o minorenni. Da inizio epidemia 5.437 casi e 467 decessi

03 giugno - 21:28

Una vicenda sulla quale il presidente della Provincia non è mai voluto scendere nei dettagli tra mezze smentite e un licenziamento poi nei fatti avvenuto e procedure che non sono sembrate chiare, come la partecipazione al voto per scegliere un avvocato su una decisione che riguardava lo stesso Kaswalder. Pruner aveva partecipato a un congresso del Patt da osservatore e da lì i rapporti si erano incrinati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato