Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ''Ha sintomi influenzali e lavora all'ospedale Santa Chiara ma gli negano il tampone" la denuncia del sindacato. Bordon: ''Grave, ci sono delle linee guida chiare''

La testimonianza è stata raccolta dalla responsabile del settore sanità della Funzione pubblica della Cgil, Gianna Colle. Si tratta di un Oss che nei giorni scorsi è stato in contatto con un altro collega oggi in malattia con sintomi covid-19

Pubblicato il - 09 April 2020 - 18:07

TRENTO. “Noi vogliamo sapere per quale motivo se un oss presenta dei sintomi influenzali e lo dice al proprio coordinatore richiedendo la possibilità di effettuare il tampone, gli viene risposto di no”. Questa la domanda che arriva dalla responsabile del settore sanità della Funzione pubblica della Cgil, Gianna Colle, che proprio in queste ore ha raccolto alcune testimonianze denunciando alcune situazioni avvenute all'ospedale di Trento.

 

“Un oss dell’Ospedale Santa Chiara – viene spiegato in una nota della Fp Cgil - che lavora a stretto contatto coi pazienti, stamattina avvertendo sintomi influenzali, mal di gola e tosse, ha avvisato il proprio coordinatore, esattamente come indicato nelle linee guida aziendali, per chiedere di effettuare il tampone. Gli è stato risposto no”.

 

La segretaria Colle ha immediatamente scritto ai vertici aziendali precisando che proprio la persona che questa mattina presentava malessere, aveva lavorato nei giorni scorsi con un collega che ora è a casa, "in malattia" con sintomi Covid-19. Nemmeno a quest’ultimo è stato fatto il tampone.

 

“Chiedo – ha spiegato la responsabile del settore sanità della Funzione pubblica della Cgil - perché questi lavoratori non siano stati sottoposti all’esame, soprattutto considerando che così vorrebbero le linee guida dell’Azienda, aggiornate alle ore 14 dell’8 aprile”.

 

La Fp Cgil conclude chiedendosi “chi si assumerà la responsabilità di avere un potenziale infetto che lavora normalmente in ospedale?”

 

Nel corso della conferenza stampa della taskforce in Provincia il direttore dell'Azienda sanitaria, Paolo Bordon, sul caso sollevato dalla Fp Cgil, ha spiegato: “Se è successo così allora è grave. Ci sono delle linee guida che dicono chiaramente che chi ha sintomi deve essere sottoposto a tampone e messo in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 aprile - 16:14
Nelle ultime 24 ore sono state registrati 63 nuovi contagi a fronte di 1.966 tamponi per un rapporto contagi/test del 3,6%
Cronaca
16 aprile - 16:05
Il presidente si è confrontato con l'Apss e visti i dati in calo del contagio ha deciso di procedere come da accordi intrapresi con Salvini negli [...]
Cronaca
16 aprile - 15:31
L'impatto è avvenuto poco prima delle 15 tra Avio/Ala e Affi in direzione Sud. Solo ieri un altro drammatico scontro: ancora un tamponamento tra [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato