Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Italia 627 morti in 24 ore. Massima allerta per il weekend, in Trentino positivi anche 3 bambini

Ci sono anche tre bambini di 7, 8 e 10 anni contagiati dal covid-19. Una nuova ordinanza è arrivata anche dal ministro Roberto Speranza. Fugatti ieri ha chiuso parchi e aree verdi pubbliche. Weekend di controlli da parte delle forze dell'ordine 

Pubblicato il - 21 marzo 2020 - 08:57

TRENTO. In Italia non si fermano purtroppo i contagi e i morti per coronavirus. Gli ultimi dati diffusi dalla Protezione civile hanno fotografato una situazione drammatica. Alle 18 di ieri sera erano complessivamente 37.860 i malati di coronavirus in Italia, con un incremento rispetto a giovedì di 4.670.

 

Il numero complessivo dei contagiati - comprese le vittime e i guariti - ha raggiunto i 47.021. Il dato è stato fornito dal commissario per l'emergenza Angelo Borrelli in conferenza stampa.

 

A far tremare i polsi è il numero di morti. In 24 ore sono stati 627 i morti che portano il totale a 4.032 mentre i guariti sono 689 in più rispetto a ieri per un totale di 5.129 persone.
 

L'attenzione è dunque molto alta in visto anche di questo weekend.

 

Ieri sera il ministero per la Salute, Roberto Speranza, ha firmato un'ordinanzna con nuove restrizioni in tutta Italia per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19. "È necessario fare ancora di più per contenere il contagio - ha dichiarato il ministro -. Garantire un efficace distanziamento sociale è fondamentale per combattere la diffusione del virus. Il comportamento di ciascuno è essenziale per vincere la battaglia". (QUI LA NUOVA ORDINANZA)

 

In tutta Italia è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici. Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

 

Sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consiunarsi al di fuori dei locali. Restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro.

Stop anche alle seconde case. Nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

 

Il coronavirus non si ferma nemmeno in Trentino. Aumentano persone infette e morti. Ci sono anche tre bambini di 7, 8 e 10 anni contagiati dal covid-19. Lo ha riferito ieri pomeriggio il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti durante la conferenza stampa per fare il punto sulla situazione dell'emergenza nel nostro territorio. Il governatore ha spiegato che "Sono a casa e stanno bene" per poi rivolgere un appello alle mamme e ai papà: "Dico a tutte le madri e ai padri di avere rispetto per i loro figli e di tenerli in casa, perché li vediamo nei parchi, a giocare a calcio. Ci vuole rispetto".

 

Già ieri pomeriggio Fugatti ha emanato un ulteriore provvedimento con nuovi divieti più stringenti per il contenimento del coronavirus (QUI LA NUOVA ORDINANZA). Dopo la chiusura delle piste ciclabile è stata disposta la chiusura dei parchi e delle aree verdi. E' stato inoltre disposto che le panchine pubbliche siano utilizzate solo da una persona alla volta. (QUI L'ARTICOLO)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 12:06

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 5.549 casi da inizio epidemia. Ci sono 106 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre sono 8 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 25 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

22 ottobre - 13:20

E' successo in tarda mattinata e sul posto sono interventi i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Non si conoscono al momento le cause che hanno fatto scoppiare l'incendio 

22 ottobre - 12:45

Alberti è anche l’autore del celebre Cristo Silente, la grande scultura che si trova nelle acqua del Garda a porto San Nicolò. Oltre all’arte, la sua vita è stata dedicata alla famiglia e alla collettività, con l’impegno nel volontariato e in Consiglio comunale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato