Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, 3 morti in Rsa. Positivi 2 piccolissimi e 54 over 70. Oltre 50 casi a Trento e Pergine. I 61 Comuni del contagio e dove sono avvenuti i 6 decessi

Sono 299 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 24 pazienti sono in terapia intensiva e 28 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 257 positivi a fronte dell'analisi di 993 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 25,9%. Sono state testate 470 persone e infezione al 54,7%

Di Luca Andreazza - 09 novembre 2020 - 19:40

TRENTO. Ci sono 11.765 casi e 536 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus, sono 8.155 i guariti da inizio emergenza e 3.074 gli attuali positivi. Sono stati, purtroppo, comunicati 6 morti: 3 in Rsa, 2 all'ospedale di Trento e 1 a quello di Arco, i decessi sono attribuiti ai Comuni di Trento (3 vittime), Rovereto, Caldonazzo e Castello Ivano. Il bilancio è di 66 decessi in questa seconda ondata di Covid-19 (Qui articolo).

 

Sono 299 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 24 pazienti sono in terapia intensiva 28 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 257 positivi a fronte dell'analisi di 993 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 25,9%. Sono state testate 470 persone e il tasso di infezione è del 54,7% (sotto tabella Gedi visual con dati del Ministero della salute).


Tra i nuovi contagiati odierni, 123 persone presentano sintomi. Nelle Rsa l’attenzione resta sempre alta: il rapporto oggi indica 3 nuovi casi tra ospiti e operatori. Contagiati 2 piccolissimi, con meno di 2 anni, e 54 persone che hanno più di 70 anni.

 

Nelle ultime 24 ore sono state riscontrate 28 nuove positività di bambini e ragazzi in età scolare (13 casi negli istituti superiori), le autorità sanitarie sono in fase di ricostruzione per comprendere eventuali misure di quarantene. Ci sono attualmente 294 classi in isolamento.

 

Sono 55 i nuovi positivi a Pergine (764 casi) e 53 a Trento (2.326). A questi si aggiungono 28 contagi a Baselga di Pinè (225 casi), 8 a Lavis (269 casi) e 6 a Levico (229 casi), Mezzolombardo (168 casi), Altopiano della Vigolana (82 casi) e Civezzano (68 casi).

 

Ci sono 5 infetti a Mezzocorona (152 casi). Sono 4 i positivi a Rovereto (624 casi), Caldonazzo (72 casi) e Cembra Lisignago (103 casi), 3 a San Michele all'Adige (73 casi) e Fornace (32 casi). 

 

Poi 2 contagi a Castel Ivano (58 casi), Arco (483 casi), Riva del Garda (279 casi), Tione (013 casi), Cavedine (75 casi), Bedollo (53 casi), Altavalle (38 casi), Sant'Orsola Terme (31 casi), Ton (27 casi), Carzano (21 casi), Sover (17 casi) e Sporminore (10 casi).

 

E ancora 1 positivo Ledro (189 casi), Cles (185 casi), Predazzo (154 casi), Dro (125 casi), Pieve di Bono-Prezzo (103 casi), Malè (97 casi), Predaia (96 casi), Sella Giudicarie (93 casi), Ala (87 casi), Besenello (68 casi), Comano (64 casi), Castello-Molina di Fiemme (63 casi), Giovo (60 casi), Madruzzo (50 casi), Moena (47 casi), Vallelaghi (43 casi), Spiazzo (41 casi), Terre d'Adige (41 casi), Calliano (39 casi), Campodenno (39 casi), Avio (33 casi), Villa Lagarina (33 casi), Dimaro Folgarida (25 casi), Fierozzo (18 casi), Albiano (17 casi), Contà (17 casi), Livo (16 casi), Caldes (16 casi), Vallarsa (12 casi), Telve di Sopra (11 casi), Denno (10 casi), Frassilongo (9 casi), Rumo (8 casi), Lavarone (6 casi) e Palù del Fersina (6 casi).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

27 gennaio - 19:08

Nella frazione tionese di Saone campeggia ancora una via dedicata al gerarca fascista Italo Balbo. Il responsabile trentino dell'Uaar Giacomini ha scritto una lettera aperta al Comune affinché si cambi: "E' una manganellata alla memoria dei trentini". Il sindaco di Tione Eugenio Antolini: "Se ci verrà posta la questione, valuteremo il da farsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato