Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, 9 casi a Mori e altri 4 a Baselga di Pinè. I 61 Comuni del contagio e dove sono avvenuti i 14 decessi

Sono 453 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 40 pazienti sono in terapia intensiva e 53 in alta intensità. Sono stati trovati 212 positivi a fronte dell'analisi di 4.874 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 4,3%

Di Luca Andreazza - 21 novembre 2020 - 19:32

TRENTO. Ci sono 14.595 casi e 642 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus, sono 11.127 i guariti da inizio emergenza e 2.826 gli attuali positivi. Sono stati, purtroppo, comunicati 14 morti: i decessi sono attribuiti ai Comuni di Trento (2 vittime), Rovereto (2 vittime), Mori (2 vittime), Arco, Levico Terme, Borgo Valsugana, Tesero, Malè, Vermiglio, Bedollo e Folgaria. Il bilancio è di 172 decessi in questa seconda ondata di Covid-19 (Qui articolo).

 

Sono 453 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 40 pazienti sono in terapia intensiva 53 in alta intensità. Sono stati trovati 212 positivi a fronte dell'analisi di 4.874 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 4,3%. Sono state testate 1.646 persone e il tasso di infezione è del 12,9%.

 

Tra i nuovi contagi accertati con tampone molecolare, 74 presentano sintomi e 138 sono stati individuati tramite screening. Sempre alta la percentuale dei contagiati nelle fasce più anziane: oggi 69 casi tra gli over 70 anni. Nessun caso tra 0-2 anni, 3 tra 3-5 anni, 4 tra 6-10 anni, 8 tra 11-13 anni, 8 tra 14-19 anni.

 

Sono inoltre in corso gli accertamenti relativi a 23 nuovi casi positivi tra bambini e ragazzi in età scolare per stabilire le disposizioni di isolamento della classi, 157 il dato aggiornato a ieri. Un numero in calo in questi giorni, ma le lezioni nelle scuole superiori sono da una settimana in modalità didattica a distanza.

 

Questi dati non tengono conto dei test antigenici, un contagio che appare triplo rispetto a quanto comunicato attraverso i canali più ufficiali. I tamponi molecolari vengono sempre più usati, infatti, come metodo di controllo (Qui articolo - Qui articolo). Nelle scorse ore è stata lanciata una petizione (QUI PER FIRMARE) per chiedere più trasparenza alla Provincia di Trento e al presidente Fugatti in merito alla diffusione dei dati sul contagio.

 

Nel dettaglio i risultati dei tamponi molecolari. Sono 41 i nuovi positivi a Trento che si porta a 2.941 casi da inizio epidemia. A questi si aggiungono 18 contagi a Pergine (966 casi da inizio epidemia) e 17 a Rovereto (802 casi). 

 

Ci sono 9 infetti a Mori (174 casi), 5 a Arco (564 casi), Levico Terme (280 casi), Riva del Garda (323 casi), Lavis (313 casi) e Bleggio Superiore (99 casi), 4 a Baselga di Pinè (288 casi), Cles (235 casi), Ala (109 casi), San Michele all'Adige (89 casi), Terre d'Adige (60 casi), Volano (55 casi) e Avio (45 casi).

 

Sono 3 i contagi a Tesero (120 casi), Predaia (151 casi), Civezzano (100 casi) e Villa Lagarina (46 casi), 2 a Folgaria (42 casi), Predazzo (170 casi), Altopiano della Vigolana (125 casi), Telve (91 casi), Caldonazzo (88 casi), Castel Ivano (82 casi), Novella (65 casi), Moena (56 casi), Aldeno (49 casi), Isera (44 casi), Nogaredo (38 casi), Tenno (38 casi) e Cavareno (21 casi).

 

E ancora 1 positivo a Borgo Valsugana (146 casi), Bedollo (78 casi), Ledro (200 casi), Mezzolombardo (184 casi), Mezzocorona (172 casi), San Giovanni di Fassa (130 casi), Tione (118 casi), Sella Giudicarie (113 casi), Brentonico (100 casi), Cavedine (83 casi), Borgo d'Anaunia (78 casi), Giovo (74 casi), Castello-Molina di Fiemme (73 casi), Madruzzo (67 casi), Vallelaghi (59 casi), Fornace (55 casi), Altavalle (44 casi), Porte di Rendena (44 casi), Pomarolo (41 casi), Segonzano (35 casi), Peio (33 casi), Primiero San Martino di Castrozza (33 casi), Ton (32 casi), Albiano (20 casi), Panchià (18 casi), Telve di Sopra (17 casi), Trambileno (13 casi) e Rumo.

 

La percentuale degli attuali positivi in base ai tamponi molecolari a Trento si attesta a 0,48%. Superiore il dato di Pergine a 0,89% e Arco a 0,51%. Più contenuto a Rovereto (0,45%) e Riva del Garda (0,28%). Zone rosse: Castello Tesino raggiunge il 2,6%, Bedollo l'1,4% e Baselga di Pinè l'1,3%. A Telve c'è il 3,8%, Frassilongo il 2,4%, Tesero l'1,7% e Sella Giudicarie a 0,69%.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 18:28

Sono stati analizzati 740 tamponi, 176 i test risultati positivi. Molto alto il rapporto contagi/tamponi si attesta al 23,8%

30 novembre - 15:44

Da Roma arriva il via libera per procedere con la fase 2 per la sperimentazione del vaccino contro il coronavirus dell'italiana Reithera. Tra il primo gruppo di volontari sani, tra 18 e 55 anni, che si sono sottoposti all'inoculazione c’è Mirian Fadelli: “Ho deciso di farlo perché credo fortemente nella scienza e nella medicina”

30 novembre - 12:55

Il Centro fondo alle Viote sul Bondone lavora e produce neve per aprire la stagione. Nicola Fruner, direttore della Scuola italiana: "E' ancora caldo in quota, ma le attività proseguono in modo continuo. Si punta sulle lezioni individuali e piccoli gruppi composti da familiari"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato