Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, un altro morto in Rsa. Lutti a Baselga di Pinè e Comano. Ci sono 3 nuovi contagiati a Spiazzo e 1 sulla Vigolana

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.978 tamponi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 1,71% di test positivi. Sono 2.888 persone guarite e si attesta a 1.597 il numero degli attuali infettati da Covid-19. Sono 10 i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva negli ospedali di Trento e Rovereto

Di Luca Andreazza - 10 maggio 2020 - 19:45

TRENTO. Complessivamente ci sono 5.111 casi 444 morti da inizio epidemia coronavirus. Sono 2.888 persone guarite e si attesta a 1.597 il numero degli attuali infettati da Covid-19 (ieri questo dato era di 1.611 unità). Sono 10 i pazienti ricoverati in terapia intensiva tra gli ospedali di Trento e Rovereto (Qui articolo).

 

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.978 tamponi (1.191 letti dall'Apss e 787 dal Cibio) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 1,71% di test positivi. E' il dato più alto da inizio pandemia per quanto riguarda il numero di tamponi verificati.

Ci sono, purtroppo, 3 nuovi decessi in Trentino, tra questi un ospite di una Rsa. Le morti sono avvenute a Trento, Comano e Baselga di Pinè.

 

Nel capoluogo sono state registrate 45 vittime con Covid-19 da inizio epidemia, 34 ad Arco e 33 Pergine, 30 a Ledro e 25 a Rovereto. Sono 20 i morti a Predazzo, 16 a Dro Riva del Garda, 15 a Mezzolombardo e 13 a Cavedine, 12 a Pellizzano, 10 a Borgo Chiese Nomi. Sale a 2 decessi Baselga di Pinè, mentre è il quarto lutto legato a coronavirus a Comano Terme

 

Sono 34 i nuovi positivi. Sono 3 i casi catalogati secondo la classificazione del Ministero che tiene conto dei sintomi degli ultimi 5 giorni. A questi si aggiungono altri 31 positivi rintracciati attraverso le indagini epidemiologiche (Qui articolo). Non ci sono minorenni tra i contagiati.

 

Sono 6 i nuovi contagi a Trento che si porta a 647 casi da inizio epidemia, mentre sono 3 a Lavis e Spiazzo che si attestano rispettivamente a 108 e 31 casi. Più 2 positivi a Andalo che raggiunge quota 17 casi.

 

Un nuovo infetto da Covid-19 sull'Altopiano della Vigolana (16 casi), quindi Arco (370 casi), Bleggio Superiore (75 casi), Canal San Bovo (32 casi) e Carisolo (17 casi), Dro (92 casi), Levico (127 casi), Mezzano (11 casi) e Mezzolombardo (98 casi).

 

E ancora Mori (36 casi), Pellizzano (60 casi), Rovereto (198 casi), San Giovanni di Fassa (89 casi), Sella Giudicarie (65 casi) e Tesero (41 casi), Tre Ville (20 casi), Valdaone (28 casi) e Vermiglio (63 casi).

 

Tassi di contagio. Sono 5 i Comuni già attenzionati per l'alto numero di casi in rapporto alla popolazioneVermiglio (3,5%), Canazei (4,7%) e Campitello di Fassa (5,9%), Borgo Chiese (5,6%) e Pieve di Bono-Prezzo al 6%. 

 

Numeri alti anche a Pellizzano (7,7%), Bleggio Superiore (4,9%), Mazzin (3,4%), Ledro (3,2%), Predazzo (2,6%), Nomi, Spiazzo San Giovanni (2,5%), CavedagoStoro e Valdaone (2,4%), Castello-Molina di FiemmeDrenaPinzoloSella Giudicarie Soraga (2,2%), Cavedine Arco (2,1%). Il tasso a livello provinciale è di 0,94%. A Trento si registra 0,54%, Rovereto a 0,49%, Riva del Garda a 0,9% e Pergine a 1,17%.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 05:01

Le incertezze sono enormi e probabilmente tutto resta sul tavolo, un vertice di presidente e assessore per riconoscere l'autonomia decisionale dei territori. L'unico contributo della Provincia è quello di impostare un protocollo sanitario che stabilisca le modalità di organizzazione degli eventi da firmare

23 ottobre - 09:59

Lo sciopero è stato indetto per 24 ore e riguarda anche il Trentino. In particolare i treni regionali potrebbero subire delle modifiche. Nel frattempo Trenitalia ha attivato un numero verde

23 ottobre - 09:27

Il premier Conte si è dato una settimana o dieci giorni di tempo per decidere. Si dovranno valutare gli effetti delle misure che sono state messe in campo nei giorni scorsi. Si stanno già pensando, però, nuove strette anti covid. Intanto le Regioni sulle chiusure vanno in ordine sparso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato