Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, un positivo a Predazzo e Bedollo. I sindaci dell'Altopiano di Pinè: ''Massima responsabilità in vista del riavvio delle scuole''. I casi Comune per Comune

Sono 9 in totale le persone ricoverate nel reparto di malattie infettive, nessuno deve ricorrere alle cure della terapia intensiva. Nel rapporto odierno si specifica che 3 sono i sintomatici e un caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni. Fantini e Grisenti: "Si sottolinea però la necessità di un comportamento responsabile anche da parte dei nostri giovani per evitare conseguenti restrizioni che comporterebbero nuove limitazioni alla nostra quotidianità e alla nostra economia"

Di Luca Andreazza - 13 settembre 2020 - 19:46

TRENTO. Ci sono 6.123 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 1.166 tamponi, 9 i test risultati positivi (Qui articolo).

 

Sono 9 in totale le persone ricoverate nel reparto di malattie infettive degli ospedali trentini, nessuno deve ricorrere alle cure della terapia intensiva. Nel rapporto odierno si specifica che 3 sono i sintomatici e un caso è ascrivibile ai focolai scoppiati negli ultimi giorni. 

 

Un contagio è stato registrato a Predazzo che si porta a 133 casi da inizio epidemia, quindi Caldonazzo (28 casi) e Bedollo (16 casi). Sono 6 i positivi da attribuire. 

 

Intanto i sindaci dell'Altopiano di Pinè chiedono ai propri concittadini un forte senso di responsabilità, soprattutto in vista dell'imminente avvio dell'anno scolastico.

 

"Nel Comune di Bedollo si riscontrano 2 casi di positività a Covid-19. I casi sono sottoposti all'iter sanitario previsto e le persone venute a contatto con gli stessi si trovano in regime di quarantena", dicono Francesco Fantini e Ugo Grisenti, che aggiungono: "Visto il ritorno di 5 casi positivi anche nel vicino Comune di Baselga di Piné, si raccomanda un forte senso di responsabilità da parte della collettività, nel mantenere i comportamenti di sicurezza e le buone pratiche sanitarie di cui tutti siamo a conoscenza. La ripartenza dell'attività scolastica è stata organizzata al meglio, pianificando gli spazi e la gestione delle nostre strutture. Si sottolinea però la necessità di un comportamento responsabile anche da parte dei nostri giovani al fine di evitare di andare incontro a nuove situazioni di emergenza e a conseguenti restrizioni che comporterebbero nuove limitazioni alla nostra quotidianità e alla nostra economia".

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato l'8% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 6,9%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,1%), Canazei (5%), Vermiglio (4,3%) e Mazzin (3,4%), Ledro (3,3%), Canal San Bovo (3%), Predazzo (2,9%), Valdaone e Storo (2,8%), Nomi, SpiazzoCavedago e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie (2,5%), Pinzolo Drena (2,4%), Caderzone e Giustino (2,3%), Castello-Molina di Fiemme, Arco e Soraga (2,2%), Cavedine (2,1%), Cavalese, Tione e Bondone (2%). Il tasso a livello provinciale è di poco superiore all'1%. A Trento si registra 0,76%, Rovereto a 0,73%, Riva del Garda a 1% e Pergine a 1,3%.

 

Non sono stati registrati decessi, il totale resta quindi di 470 morti legati a Covid-19 in questa epidemia. A Trento sono state 48 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 16 a DroMezzolombardo Riva del Garda e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 13 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
14 aprile - 15:25
In Trentino sarebbe tutto pronto per il via libera alla ristorazione. Salvini: "Ho sentito l'assessore al turismo della Provincia di Trento, mi ha [...]
Politica
14 aprile - 16:13
Al Governo si chiede anche di fare pressione sulle autorità egiziane per la liberazione dello studente. Maestri: “C’è anche il sì di [...]
Cronaca
14 aprile - 15:23
All'interno delle 21 capanne allestite in un villaggio alla periferia di Niamey, è bastato poco affinché il rogo si propagasse velocemente. I [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato