Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Trentino, 13 positivi collegati ai focolai della carne. Due contagi a Mezzocorona e Avio. I casi Comune per Comune

Salgono le persone affette da Covid-19 che necessitano di cure, da 9 si passa a 13 pazienti, nessuno si trova nel reparto di malattie infettive ma due cittadini ricorrono all'alta intensità.Nel rapporto odierno, mercoledì 16 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici, compreso 2 minorenni. Attenzione sul comparto scuola

Di Luca Andreazza - 16 settembre 2020 - 18:51

TRENTO. Ci sono 6.195 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.528 tamponi, 32 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,3% (Qui articolo). Un dato che segue i 20 contagi e un rapporto a 6,3% comunicato nella giornata di lunedì 14 e il 3,2% di martedì 15 settembre.

 

Salgono le persone affette da Covid-19 che necessitano di cure, da 9 si passa a 13 pazienti, nessuno si trova nel reparto di malattie infettive ma due cittadini ricorrono all'alta intensità. Sono 5.216 i guariti da inizio emergenza e 509 gli attuali positivi. Nel rapporto odierno, mercoledì 16 settembre, si specifica che 11 sono sintomatici, compreso 2 minorenni, e 13 casi sono ascrivibili ai focolai scoppiati negli ultimi giorni e legati al settore della lavorazione della carne.

 

L'attenzione sul comparto scuola è ovviamente molto alta in quanto rappresenta un momento di stress a livello di prevenzione come spiegato nelle scorse settimana dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari (Qui articolo).

Dopo il contagio avvenuto nei primi giorni di settembre di un bambino in un asilo a Pergine (Qui l'articolo) è emerso un caso anche a Lavis: un bambino della scuola d'Infanzia Madre Maddalena di Canossa è risultato, infatti, contagiato dal coronavirus e genitori, maestre della sezione e una ventina di bambini sono stati messi in quarantena (Qui articolo). Ci sono infezioni negli istituti: sono coinvolte una scuola dell'infanzia sull'Altopiano di Pinè, elementari in val di Sole e alle superiori a Rovereto (Qui articolo).

 

Ci sono 6 nuovi positivi a Trento che si porta a 911 casi da inizio epidemia, altrettanti a San Michele all'Adige (37 casi). A questi si aggiungono 5 contagiati a Rovereto (297 casi) e due infezioni a Mezzocorona (75 casi) e Avio (22 casi).

 

E ancora un contagiato a Pergine (274 casi), Levico (138 casi) e Lavis (137 casi), Mezzolombardo (108 casi), Ala (51 casi), Predaia (29 casi), Pinè (26 casi), Folgaria (17 casi) e Rabbi (3 casi). Restano da assegnare 2 casi

 

Tassi di contagio. A Pellizzano è stato contagiato l'8% della popolazione, mentre a Pieve di Bono-Prezzo il 6,9%, segue Borgo Chiese a 6,6%. Poi Campitello di Fassa (6,2%), Bleggio Superiore (5,1%), Canazei (5%), Vermiglio (4,3%) e Mazzin (3,4%), Ledro (3,3%), Canal San Bovo (3%), Predazzo (2,9%), Valdaone e Storo (2,8%), Nomi, SpiazzoCavedago e San Giovanni (2,6%). 

 

E ancora Sella Giudicarie (2,5%), Pinzolo Drena (2,4%), Caderzone Giustino (2,3%), Castello-Molina di Fiemme, Arco e Soraga (2,2%), Cavedine (2,1%), CavaleseTione e Bondone (2%). Il tasso a livello provinciale è di poco superiore all'1%. A Trento si registra 0,77%, Rovereto a 0,73%, Riva del Garda a 1% e Pergine a 1,3%.

 

Non sono stati registrati decessi, il totale resta quindi di 470 morti legati a Covid-19 in questa epidemia. A Trento sono state 48 le vittime da inizio emergenza, 34 a Pergine Arco, 31 a Rovereto, 30 a Ledro. Sono 20 i morti a Predazzo, 16 a DroMezzolombardo Riva del Garda e 13 a Cavedine Pieve di Bono-Prezzo, 12 a Pellizzano, 11 a Lavis, 10 a Borgo Chiese Nomi.

 

 

Rapporto contagi/tamponi:

mercoledì 16 settembre: 32 positivi e 2.528 tamponi - 1,3%

martedì 15 settembre: 20 positivi e 621 tamponi - 3,2%

lunedì 14 settembre: 20 positivi e 317 tamponi - 6,3%

domenica 13 settembre: 9 positivi e 1.166 tamponi - 0,77%

sabato 12 settembre: 22 positivi e 1.957 tamponi - 1,12%

venerdì 11 settembre: 29 positivi e 1.627 tamponi - 1,8%

giovedì 10 settembre: 82 positivi e 1.895 tamponi - 4,3%

mercoledì 9 settembre: 7 positivi e 1.251 tamponi - 0,56%

martedì 8 settembre: 3 positivi e 593 tamponi - 0,5%

lunedì 7 settembre: 17 positivi e 322 tamponi -5,2%

domenica 6 settembre: 33 positivi e 1.438 tamponi - 2,3%

sabato 5 settembre: 53 positivi e 1.708 tamponi - 3,1%

venerdì 4 settembre: 23 positivi e 1.925 tamponi - 1,19%

giovedì 3 settembre: 91 positivi e 2.317 tamponi - 3,93%

mercoledì 2 settembre: 33 positivi e 803 tamponi - 4,10%

martedì 1 settembre: 3 positivi e 695 tamponi - 0,43%

lunedì 31 agosto: 4 positivi e 122 tamponi - 3,57%

domenica 30 agosto: 8 positivi e 1.053 tamponi - 0,75%

sabato 29 agosto: 14 positivi e 1.365 tamponi - 1%

venerdì 28 agosto: 16 positivi e 1.390 tamponi - 1,15%

giovedì 27 agosto: 15 positivi e 1.351 tamponi - 1,11%

mercoledì 26 agosto: 7 positivi e 1.898 tamponi - 0,36%

martedì 25 agosto: 3 positivi e 530 tamponi - 0,56%

lunedì 24 agosto: 1 positivo e 374 tamponi - 0,27%

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 dicembre - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato