Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, la Comunità islamica raccoglie alimenti per sostenere le famiglie trentine. L'imam: ''Dobbiamo aiutarci tutti e rimanere uniti''

Al centro islamico di Gardolo la comunità sta raccogliendo beni alimentari per tutte le famiglie che sono in difficoltà. Tutto il raccolto sarà poi trasferito al Banco Alimentare 

Di Giuseppe Fin - 12 April 2020 - 11:45

TRENTO. Prima è scattato un passaparola e poi una vera e propria iniziativa che sta coinvolgendo sempre più persone. La Comunità islamica del Trentino ha deciso di scendere in campo per aiutare le tante famiglie che si trovano in difficoltà e che hanno bisogno di un aiuto alimentare. “In questa crisi a cui tutti stiamo assistendo non possiamo stare senza far nulla. Dobbiamo tutti aiutarci senza alcuna distinzione” ci spiega l'Imam di Trento Aboulkheir Breigheche.

 

Ecco allora che riprendendo, in maniera più ampia, una iniziativa che già in passato avveniva, la comunità islamica trentina da deciso di mettersi al lavoro, in coordinamento con il Comune di Trento, per raccogliere prodotti alimentari per poi consegnarli al Banco Alimentare che si occuperà della consegna a chi ne ha più bisogno.

 

“In tutti noi – ha spiegato l'Imam – è nata la spontanea volontà di portare avanti questa iniziativa generale. Anche nella nostra provincia si sta fronteggiando una grave emergenza che ha portato davvero tantissime famiglie in uno stato di difficoltà economica. Per questo dal nostro Centro di Gardolo abbiamo fatto l'invito di donare prodotti che siano di lunga conservazione oppure, chi non ne ha, può magari donare del denaro con una causale precisa in favore delle famiglie in

difficoltà”.

Ecco allora che in poco tempo la risposta della comunità è arrivata e il centro di Gardolo si è trasformato in una sorta di centro di smistamento. Sono arrivati pacchi di pasta, barattoli di passata di pomodoro ma anche olio, patate, piselli in scatola e tanto altro.

 

Nessuno deve stare indietro e tutti devono essere aiutati – continua Breigheche – e lo abbiamo fatto assieme al Banco alimentare per arrivare a tutte le famiglie italiane che ne hanno bisogno. Non facciamo certamente alcuna selezione ma occorre sempre aiutare in maniera indistinta”.


Il lavoro di raccolta e di sistemazione dei prodotti, nel rispetto delle direttive per il contenimento del coronavirus, sta andando avanti anche in queste ore. E si affianca ad una serie di tante altre iniziative che la prossima settimana verranno fatte conoscere dall'Amministrazione comunale di Trento e che sono state pensate da associazioni per aiutare l'intera comunità. 

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 26 settembre 2022
Telegiornale
26 Sep 2022 - ore 21:21
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 20:37
I lavoratori autonomi prediligono Fratelli d'Italia che pesca un 17% dal Movimento 5 stelle. Il terzo polo prende voti dal centrosinistra che a sua [...]
Politica
26 settembre - 20:14
Con l'elezione di Alessia Ambrosi, Sara Ferrari e Dieter Steger si completano i risultati per il Trentino Alto Adige alle politiche 2022 con i 13 [...]
Cronaca
26 settembre - 21:06
La tragedia è avvenuta nella zona della val di Non. Il 70enne stava tagliando legna quando ha accusato un malore e si è trascinato addosso il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato