Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, il gruppo del Fantacalcio si organizza e nasce una raccolta fondi per pagare bollette e affitti dei trentini in difficoltà

Si chiama ''Energia e fiato per le famiglie'' progetto territoriale che prende le mosse dall'iniziativa volontaria di Claudio Piacentino (Milan Club Fiavè Alto Garda), Michele Bernabè, Marzio Fruner (Milan Club Fiavè Alto Garda), Amy Segata e Antonio Mastrorilli (Us Settaurense) in collaborazione con Marilisa De Luca per il Servizio politiche sociali della Provincia e Raul Daoli della Federazione trentina della cooperazione e referente di Etika

Di Luca Andreazza - 02 May 2020 - 15:26

TRENTO. Sono tante le famiglie in Trentino in estrema difficoltà, che non hanno sufficiente liquidità per pagare l'affitto mensile e le bollette di luce e gas. Gli effetti dell'epidemia Covid-19 e due mesi di lockdown a fermare le attività produttive si sono traducono, infatti, anche in mancanza di lavoro e di stipendio per molti trentini (Qui link raccolta fondi).

 

E da questa situazione di grande emergenza, nasce "Energia e fiato per le famiglie trentine", un progetto territoriale che prende le mosse dall'iniziativa volontaria di Claudio Piacentino (Milan Club Fiavè Alto Garda), Michele BernabèMarzio Fruner (Milan Club Fiavè Alto Garda), Amy SegataAntonio Mastrorilli (Us Settaurense) in collaborazione con Marilisa De Luca per il Servizio politiche sociali della ProvinciaRaul Daoli della Federazione trentina della cooperazione e referente del progetto Etika.

 

Qual è la finalità di questa iniziativa? "L'obiettivo - spiegano i promotori - è quello di contribuire al pagamento delle bollette di luce, gas e affitto di quelle famiglie trentine alle prese con criticità economiche, per le quali non esiste una forma di sostegno al reddito. Questa raccolta permetterà di creare dei piccoli fondi territoriali gestiti dai servizi sociali locali, che conosco meglio le situazioni di povertà e possono destinare le risorse dove i bisogni sono più marcati sul territorio provinciale".

 

Un progetto tra sociale e sport. "Questa iniziativa scaturisce da una chiacchierata tra amici che si sfidano a Fantacalcio, quindi è stata allargata al Milan Club Fiavè Alto Garda e di conseguenza ai suoi soci e altri club sportivi del Trentino. Calcio e basket, volley, nuoto e rugby, atletica, tennis e sci: l’obiettivo è quello di coinvolgere il maggior numero di associazioni sportive sul territorio locale, senza alcuna distinzione".

 

Un lavoro di squadra e territoriale per uscire da questa difficilissima emergenza. "Non può esserci una ripresa solida senza l'elemento portante, quello della famiglia. Un piccolo contributo può portare tanta energia", concludono Piacentino, Bernabè, Fruner, Segata, Mastrorilli, De Luca e Daoli.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Cronaca
18 aprile - 11:19
Migliora leggermente la situazione all'interno degli ospedali. Massima attenzione per i contagi, a partire da domani partiranno i test [...]
Cronaca
18 aprile - 11:00
Le scritte sul tendone posizionato a piazzale Achille Leoni a Rovereto predisposto dalla Protezione civile. Un atto vandalico che si [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato