Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, la Pat e l'Apss: ''I contagi cresceranno in modo importante. Chiediamo ai medici in pensione di rientrare in servizio. Assunti due virologi''

C'è, purtroppo, una prima vittima anche in Trentino. Una donna di 81 anni di Borgo. L'organizzazione viene continuamente modulata, stretto un accordo anche con l'ospedale San Camillo di Trento. Anche Arco viene coinvolta nella gestione dell'emergenza coronavirus: ci sono 13 persone nel reparto di pneumologia

Di Luca Andreazza - 12 marzo 2020 - 17:52

TRENTO. "Abbiamo chiesto ai medici in pensione e in quiescenza di rientrare in servizio. L'Azienda provinciale per i servizi sanitari inoltre è in fase di ristrutturazione e riorganizzazione", queste le parole del presidente Maurizio Fugatti nell'aggiornamento sulla situazione del coronavirus sul territorio provinciale, che aggiunge: "I numeri sono in forte crescita ma sono ancora sostenibili. E' atteso un ulteriore aumento nei prossimi giorni e dobbiamo farci trovare pronti".

 

C'è, purtroppo, una prima vittima anche in Trentino (Qui articolo). Una donna di 81 anni di Borgo. Sono due i decessi in regione mentre in provincia di Trento i casi di contagio aumentano in maniera molto importante e si supera il tetto dei 100 casi (quando fino a ieri si era fermi a 77 contagi, tre dei quali guariti). Ora si aggiungono 38 casi con 4 guariti, 62 persone a domicilio, 5 intensiva e 7 in alta intensità (Qui articolo).

 

E se fino a pochi giorni fa, il presidente della Provincia rassicurava, la Giunta si faceva vedere in luoghi pubblici per dimostrare che tutto fosse sicuro, compreso post su Facebook, e le scuole "venivano chiuse a malincuore", la situazione oggi è grave e quindi si chiede il rispetto delle misure prese dal governo. 

 

"In questo scenario - aggiunge Fugatti - la richiesta è quella di continuare il percorso di un'opera preventiva. Il senso civico dei trentini è stato dimostrato fin dall'inizio di questa tragedia e si deve continuare lungo questa strada. Il Trentino uscirà vincitore ma si devono seguire le direttive, alcune imprese hanno deciso di chiudere gli stabilimenti per cercare di arginare il contagio. Ci siamo confrontati anche con il presidente dell'ordine dei medici per discutere sulle problematiche che ci sono in queste situazioni di emergenza, serve però soprattutto uno sforzo della comunità: seguire le indicazioni e l'obbligo di restare in casa. Non sappiamo quanto sarà lungo questo periodo ma è una forma di rispetto nei confronti di medici e infermieri che sono in prima linea".

 

E' stato allestito l'ospedale da campo di Marco di Rovereto, mentre ora anche Arco viene coinvolta nella gestione dell'emergenza coronavirus: ci sono 13 persone nel reparto di pneumologia. Ma la riorganizzazione viene costantemente modulata. Oltre a Solatrix e Villa Regina, stretto un accordo con l'ospedale San Camillo di Trento

 

 

"La struttura riduce la propria attività, in particolare chirurgica, per consentire di sfruttare gli spazi per pazienti di medicina interna", aggiunge Paolo Bordon, direttore generale dell'Apss. In previsione la chiamata di medici in pensione per i prossimi sei mesi, ma anche l'assunzione di personale sanitario. "Sono due i virologi che entrano con contratto a tempo indeterminato, ma cerchiamo di implementare altre assunzione, quali anestesisti e rianimatori, ma anche altre figure utili nel disegno organizzativo".

 

L'appello è quello di rispettare le restrizioni. "Una forma di rispetto per gli operatori in prima linea. Esprimiamo un forte senso di ringraziamento per medici e infermieri, compreso quelle unità impegnate nelle case di riposo e nel mondo della sanità, del sociale e dell'assistenza. Dobbiamo ringraziarli per il grande sacrificio a favore della nostra comunità e per sopperire alle criticità in cui lavorano, che purtroppo è reale per l'emergenza", dice Fugatti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 14:45

Mentre Boccia ieri sera impugnava l'ordinanza di Fugatti e ''valutava'' quella altoatesina (protetta da una legge al contrario di quella di Trento) Kompatscher ha riunito la giunta e, visto l'andamento della curva del contagio, ha deciso di adottare il dpcm e renderlo ancor più restrittivo

29 ottobre - 13:16

L'ex assessore alla salute: ''Bene preoccuparsi di 'attenuare' l’immagine dei morti per Covid nei sacchi neri che sicuramente non è mediaticamente in linea con l’immagine che in Trentino 'siamo lontani dai numeri della primavera.. pochissimi casi in terapia intensiva', però forse spiegare al personale anche quale strategia di politica sanitaria si sta portando avanti e quale modello di riorganizzazione dei reparti, aiuterebbe a lavorare con maggiore serenità e consapevolezza''

28 ottobre - 17:25

Il consigliere di Futura interroga l'Aula dopo che il Dolomiti ha svelato che l'istituto di cui è direttore emerito Andrea Villotti, sta invitando la popolazione a non pagare le tasse per protestare contro il dpcm del governo Conte. Il tutto mentre i curricula dei membri del consiglio d'amministrazione di Patrimonio del Trentino sono ancora ''invisibili'' nonostante per legge dovrebbero essere pubblici al più tardi dal 5 ottobre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato