Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, Merkel annuncia il lockdown per Natale, chiusi tutti i negozi: “Bergamo è più vicina di quanto si pensi”

La cancelliera Merkel annuncia le nuove restrizioni in diretta: dal 16 dicembre in Germania scatta un nuovo lockdown, i negozi non essenziali e le scuole chiusi fino al 10 gennaio. Il presidente della Baviera: “Bergamo è più vicina di quanto si pensi”

Di Tiziano Grottolo - 13 December 2020 - 11:46

BERLINO. L’annuncio era nella aria già da ieri sera, 12 dicembre, ma pochi minuti fa è stato confermato dalla cancelliera Angela Merkel in conferenza stampa: in vista delle festività natalizie in Germania scatterà un vero e proprio lockdown. “Siamo costretti ad agire – afferma Merkel – dal 16 dicembre resteranno aperti solo i servi essenziali”. Dalla stessa data quindi negozi (eccetto farmacie e negozi alimentari), parrucchieri ed estetisti rimarranno chiusi. Blocco anche delle lezioni in presenza. Il fine è quello di evitare assembramenti per le compere di Natale.

 

D’altra parte i dati registrati in Germania il 12 dicembre parlano di 20.200 contagi e 321 decessi. Negli ultimi 7 giorni i positivi sono stati oltre 130mila, con i casi totali che superano 1,3milioni mentre i decessi si attestano a 21.787. Una situazione simile a quella italiana, anche se la Germania conta oltre 20 milioni di abitanti in più, che ha registrato poco meno di 20mila nuovi positivi e 649 decessi.

 

Sempre ieri la cancelliera aveva affermato: “Se avremo troppi contatti adesso, nel periodo precedente a Natale, e se alla fine sarà l’ultimo Natale con i nostri nonni, allora avremmo fatto qualcosa di sbagliato. Non dobbiamo lasciare che questo accada”. Preoccupazioni confermate dalle restrizioni che scatteranno nei prossimi giorni con l’obiettivo di evitare che la pandemia dilaghi.

 

Secondo la cancelliera il blocco parziale messo in piedi a novembre “non è stato sufficiente” per frenare i contagi. Le misure restrittive dovrebbero rimanere in vigore almeno fino al 10 gennaio. Il presidente della Baviera, nonché fra gli esponenti di vertice del partito di Merkel, Markus Söder cita l’Italia e sottolinea: “Bergamo è più vicina di quanto si pensi”

 

In Germania, in privato, non sarà possibile incontrare più di 5 persone mentre dal 24 al 26 dicembre questi contatti dovrebbero essere limitati ai parenti stretti. Per Capodanno divieto di fare assembramenti fra le altre cose non si potranno vendere fuochi d’artificio. I negozi non essenziali rimarranno chiusi fino al 10 gennaio, così come le scuole. Alle aziende si chiede di agevolare lo smart working. I viaggi non sono vietati ma in sostanza è stato chiesto di evitarli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 gennaio - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato