Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, l'Italia pronta a diventare ''Zona rossa'' 8 giorni. Dalla chiusura di negozi, bar e ristoranti al blocco degli spostamenti

Questa mattina si terrà una riunione tra Governo e Regioni durante la quale potrebbe anche arrivare la decisione di anticipare le misure già a sabato. In "Zona rossa" a rimanere aperte sono le attività considerate essenziali come alimentari e farmacia assieme a tabacchi ed edicole

Di GF - 17 dicembre 2020 - 08:10

TRENTO. Nelle ore in cui in Germania si registra il numero più alto di morti da inizio pandemia e prende il via il nuovo lockdown ‘duro’, l'Italia è pronta a diventare tutta “zona rossa”.

 

Questa mattina ci sarà una riunione tra Regioni e Governo sull’ipotesi di anticipare le restrizioni previste in regime di zona rossa già ipotizzate da Roma in alcuni giorni nel periodo 24 dicembre al 6 gennaio.

 

Ormai, però, il dado è tratto. Il lockdown natalizio previsto a livello nazionale, per il momento, durerà otto giorni: dal 24 al 27 dicembre e dal 31 dicembre al 3 gennaio. Giorni questi che, come già detto, possono aumentare a seconda delle decisioni che verranno prese nelle prossime ore.

 

L'Italia, quindi, tornerà ad essere zona rossa. I numeri dei contagi sono ancora alti, a preoccupare è la pressione che ancora si registra sugli ospedali e soprattutto l'elevato numero di morti.

 

Ma cosa significa “Zona rossa”? Vuol dire che in quei giorni tutte le Regioni e Province autonome dovranno chiudere negozi, bar e ristoranti. A rimanere aperte saranno le attività essenziali come quelli alimentari, le farmacie i tabacchi, le edicole e le librerie.

 

Ovviamente in zona rossa sono vietati gli spostamenti anche all'interno del proprio comune se non per necessità, urgenza o salute. Resterà la possibilità di uscire per fare attività motoria e per andare a messa. Queste restrizioni, come già detto, ci saranno dal 24 al 27 dicembre ma anche dal 31 dicembre al 3 gennaio.

 

Per il resto delle feste, invece, secondo le ultime informazioni arrivate dal Governo, dovrebbero rimanere in vigore le restrizioni che abbiamo oggi con il coprifuoco alle 22.

 

Per quanto riguarda l'anticipazione delle misure di zona rossa già a sabato bisogna attendere le decisioni che arriveranno dalla riunione che prenderà il via a metà mattinata tra il Governo e le Regioni. Sulla questione ieri non si è capito bene quale fosse la linea seguita dal presidente Maurizio Fugatti.

 

In mattinata, in consiglio provinciale, aveva spiegato di essere d'accordo con quanto prospettato dal Governo sulle zone rosse e aveva spiegato che non si opponeva nemmeno a un eventuale anticipazione di questi provvedimenti. Davanti ai cittadini, invece, ha ribadito la sintonia con il Governo ma ha detto che non sta pensando a chiusure anticipate. Contemporaneamente firmava un documento con Salvini e i governatori leghisti dove si dice contrario alla linea adottata da Roma.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 23:11
L'uomo è stato trovato ormai senza vita dai soccorritori dopo l'allarme lanciato dai familiari per un mancato rientro a casa. L'incidente è [...]
Cronaca
23 settembre - 19:36
Trovati 36 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 18 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato