Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm per l'Italia. Passa la linea dura del Governo

Secondo le ultime informazioni che arrivano dal Governo, dal 24 dicembre al 6 gennaio l'Italia dovrebbe essere zona rossa nei giorni festivi e prefestivi e zona arancione nei giorni lavorativi

Pubblicato il - 18 dicembre 2020 - 15:14

TRENTO. Situazione d'allerta molto alta e nel Governo passa la linea dura. Dal 24 dicembre al 6 gennaio l'Italia sarà zona rossa nei giorni festivi e prefestivi e zona arancione nei giorni lavorativi. Questo è quanto si apprende da fonti di governo.

 

Questa mattina si è tenuto il vertice tra il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con i capi delegazione di maggioranza e il ministro Boccia. Nel corso del pomeriggio la comunicazione verrà fatta alle Regioni, ci sarà poi un Consiglio dei Ministri e per questa sera è previsto un intervento di Giuseppe Conte.

 

Ci sono però ancora alcuni nodi da sciogliere e che vedono nella maggioranza opinioni diverse. Riguardano le deroghe per gli under 18. A far discutere sembra essere la deroga che riguarda la possibilità di invitare a casa due persone e su questo aspetto si sta mediando con le Regioni. L'area più rigorista del Governo vorrebbe che nel Dpcm fosse precisato il grado di parentela.

 

L'intenzione, come già detto, è quella di mettere il Paese in “zona rossa” dalla vigilia di Natale alla Befana, arancione nei giorni feriali. Nel corso della mattinata si è fatta sentire notevolmente la pressione da parte delle Regioni nel richiedere dei provvedimenti certi al Governo, dichiarando, in caso di assenza di interventi, di andare avanti da sole.

 

Con la "zona rossa" non sarà possibile uscire di casa se non per comprovate ragioni di salute, lavoro o necessità. Rimarranno chiusi anche bar e ristoranti e ovviamente anche i negozi

 

(QUI GLI SCENARI)
 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 16:14

Sono stati trovati 135 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale. Analizzati poco più di 2.600 test. Ci sono 88 guarigioni. Il rapporto contagi/tamponi sopra il 5%

17 gennaio - 16:26

Come se davvero l'informazione fosse solo un prodotto economico sostituibile con un altro oggi gli abbonati al quotidiano chiuso venerdì quasi fosse una fabbrica di fine '800, dal giorno alla notte, si sono trovati abbonati a quello che era il giornale concorrente. Intanto Cossali e Paissan si rivolgono alla narcotizzata società trentina: ''Diamo vita a un progetto nuovo per non perdere una voce così importante''

17 gennaio - 13:15

La Pfizer ha comunicato, senza alcun preavviso, nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio, che avrebbe unilateralmente ridotto le fiale destinate all’Italia nel corso della prossima settimana del 29%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato