Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, quasi 500 nuovi positivi in 24 ore in Alto Adige e un decesso. Aumentano le persone ricoverate in terapia intensiva

Sono 2546 i tamponi analizzati dall'azienda sanitaria altoatesina. Dalla mezzanotte di domani entreranno in vigore le nuove misure decise dal Kompatscher 

Pubblicato il - 03 novembre 2020 - 11:33

BOLZANO. Si registrano ancora un decesso e quasi cinquecento contagi nelle ultime 24 ore in Alto Adige. I dati sono stati forniti dall'azienda sanitaria altoatesina che ha effettuato l'analisi di 2546 tamponi registrando 495 nuovi casi positivi. Il rapporto contagi/tampone è del 19,44%.

Ieri il presidente della provincia di Bolzano Kompatscher ha spiegato le nuove misure per contenere i contagi e che entreranno in vigore alla mezzanotte di mercoledì 4 novembre, per essere quindi applicate fino al 22 novembre (QUI L'ARTICOLO).

 

E' stato previsto il coprifuoco dalle 20 alle 5 (con eccezioni per lavoro, motivi di salute e forza maggiore, da documentare con autocertificazione), chiusura di bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie (possibili ritiro fino alle 20 e consegna a domicilio serale), chiusura di negozi al dettaglio ad eccezione di farmacie e parafarmacie, tabaccherie, negozi di generi alimentari e beni di uso quotidiano. Nei trasporti pubblici, poi, ci sarà un massimo del 50 per cento della capacità.

 

Per quanto riguarda le scuole in Alto Adige, ha informato sempre la Provincia, il numero di infezioni da coronavirus ha continuato ad aumentare la scorsa settimana. Di conseguenza, è aumentato anche il numero di quarantene.

 

La scorsa settimana sono stati registrati complessivamente 200 nuovi casi di positività al Covid-19 presso istituti scolastici tedeschi e ladini.

 

Per quanto riguarda i dati che sono stati forniti quest'oggi si evidenzia un'ulteriore pressione negli ospedali. Le terapie intensive aumentano a 23 e sono 219 i pazienti ricoverati nei normali reparti degli ospedali.

 

I numeri in breve:

Tamponi effettuati ieri (02 novembre): 2.546

Nuovi casi positivi: 495

Numero delle persone testate positive al coronavirus: 9.848 

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 240.990 

Numero delle persone sottoposte al test: 123.854 (+1.063)

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 219

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 68

Pazienti Covid-19 in isolamento nella struttura di Colle Isarco: 83

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 28

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 320 (+1) 

Persone in isolamento domiciliare: 7.474 (delle quali 2 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 30.818 (delle quali 1.527 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta)

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 38.292

Persone guarite: 2.976 (+2). A queste si aggiungono 945 (+1) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Totale: 3.921 (+3)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 gennaio - 05:01

In una conferenza stampa a senso unico, come al solito, dove è impossibile interloquire e quindi riuscire a capire davvero qualcosa i due vertici dell'Apss hanno provato a spiegare la situazione alla luce dei dati completi mostrati da il Dolomiti in questo grafico dell'Apss. Tra le motivazioni dei troppi decessi il fatto che la popolazione trentina è particolarmente anziana. In valore assoluto, però, l'Alto Adige lo è ancora di più (il 15,6% della popolazione rispetto al 14,1% del Trentino di over 65) quindi quei 350 decessi in più non si spiegano

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato