Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, troppi docenti positivi: chiude la scuola Duca D'Aosta. Il sindaco Ghedina: ''Ho sospeso le attività didattiche fino al 31 ottobre''

Visto il numero dei docenti risultati positivi e quindi l’obbligo anche per gli altri insegnanti di essere posti in quarantena, si è deciso di interrompere l'attività didattica nella scuola di Cortina. Intanto sono 30 le nuove positività nel bellunese comunicate ieri pomeriggio

Pubblicato il - 22 ottobre 2020 - 08:24

BELLUNO. La situazione nel bellunese stenta a migliorare e ieri il sindaco di Cortina è stato costretto a emanare un'ordinanza per la chiusura di un'intera scuola. Troppi contagi, infatti, tra professori, studenti e altro personale tanto da non consentire alle lezioni di proseguire.

A comunicarlo è stato il sindaco Gianpiero Ghedina che su Facebook spiega: “Su richiesta della dirigenza dell’istituto comprensivo, visto il numero dei docenti risultati positivi e quindi l’obbligo anche per gli altri insegnanti di essere posti in quarantena, con ordinanza sindacale ho sospeso le attività didattiche della scuola primaria Duca d’Aosta fino al 31 ottobre”.

 

Continua, insomma, la massima allerta a Belluno soprattutto per i focolai legati al triangolo Comelico-Cadore-Ampezzano che si stanno cercando di tenere sotto controllo. A partire dalla prossima settimana, ha spiegato l'Ulss, sarà fortemente potenziata l’offerta tamponi nei 4 covid point attivi sul territorio bellunese, per far fronte all’aumento della richiesta di diagnostica Covid e per rendere più fluidi e accessibili i percorsi di esecuzione del tampone.

 

Secondo gli ultimi dati comunicati dalle autorità sanitarie ieri pomeriggio, sono 30 le nuove positività che sono state rilevate. Due le persone che si trovano in terapia intensiva a Belluno.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato