Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ''Vogliono far fallire il Trentino, è impossibile lavorare con queste regole. Andiamo tutti in piazza''. Gli Schützen di Trento contro Fugatti e Governo

Il comandante della Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta, Paolo Primon, in una diretta video ha lanciato la protesta della partite Iva, micro-imprese, commercianti e artigiani, da organizzare nelle prossime settimane, contro le regole adottate dal governo provinciale e nazionale per riaprire. "Questi non conoscono il mondo del lavoro e fanno ricadere le responsabilità sui lavoratori"

Di gf - 15 aprile 2020 - 12:15

TRENTO. ''Questi vogliono scaricare le proprie responsabilità sul mondo delle imprese e sui lavoratori. Con le norme che hanno messo, riaprire è impossibile e faranno fallire il mondo del lavoro” il comandante della Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta, Paolo Primon, non ci gira attorno e critica duramente le iniziative messe in campo dalla Provincia di Trento e dal Governo nazionale per aiutare le partite Iva, dalle micro-aziende agli artigiani.

 

Lo fa lanciando anche una proposta: “Visto quello che sta accadendo – spiega in un video – io mi rivolgo a tutte le partite Iva perché mi aiutino a organizzare una manifestazione. Andiamo sotto il palazzo a protestare, quello che stanno facendo farà fallire l'Italia”.

 

Primon lancia l'idea di una grande manifestazione, da organizzare nelle prossime settimane, durante una diretta video dopo aver commentato i tanti problemi che sono stati portati a galla fino ad oggi a partire dalla situazione negli ospedali. “ Ho parlato con alcuni operatori – spiega - ed ho avuto l'ennesima conferma di quello che sta accadendo. Ci sono ancora operatori a cui mancano le mascherine. Non possiamo poi impressionarci nel sentire che il virus è stato diffuso anche negli ospedali. Ci sono medici che sono ancora costretti a lavorare senza attrezzature adeguate. Pensa – continua – è come mandare in guerra un esercito senza fucili”.

 

Ma Primon non si ferma alla situazione negli ospedali e punta il dito contro le nuove regole che devono essere adottate per le attività che hanno il via libera di aprire. Regole stringenti che, secondo Primon, hanno la funzione di scaricare le responsabilità su chi lavora.

 

“Ascoltando quello che Fugatti ha detto per le riapertura, ma anche leggendo quello che ha deciso il governo – spiega Primon – ho capito che è impossibile per tante aziende riaprire perché nelle regole ci mettono dei cavilli che rendono davvero difficile lavorare. Hanno divulgato solo il panico facendo errori clamorosi. Devono capire che ci sono artigiani, commercianti, partite Iva che fanno davvero fatica a dormire”.

 

E poi riprendendo il presidente della Provincia di Trento, Primon continua: “Con le nuove aperture – spiega - Fugatti ha messo delle responsabilità sui lavoratori. Scaricano sugli altri perché vogliono essere esonerati da qualsiasi presa di posizione e alla fine sbaglia sempre chi lavora”. Una situazione difficile, secondo il comandante della Schützenkompanie Trient Major Giuseppe de Betta, ulteriormente complicata dalle scelte dei governatori. “Siamo in mano a della gente che prima ha creato il panico nella popolazione ed ora sono loro nel panico e dimostrano di non aver capito il mondo del lavoro”.

 

Ed è per questo che viene lanciata la nuova iniziativa di protesta. “E' arrivata l'ora di accordarci tutti assieme – dalle micro-imprese alle altre attività economiche per fare una manifestazione che partirà dal Trentino e tutta Italia ci seguirà. Il Veneto ce ne sono già tantissimi incazzati neri. Il più presto possibile organizziamo una mobilitazione a Trento sotto il palazzo. Organizziamoci e vediamo in che maniera farla nelle prossime settimane. Non possiamo far fallire il Trentino

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 aprile - 20:14
Trovati 88 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 159 guarigioni. Sono 1.413 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
17 aprile - 20:51
L'allerta è scattata a Piazzo di Villa Lagarina. In azione ambulanze, vigili del fuoco di zona e carabinieri. I giovani trasferiti in ospedale per [...]
Montagna
17 aprile - 20:17
Il tema è quello della realizzazione di una strada/sentiero anche per i disabili in Val di Mello in provincia di Sondrio ma vale per qualsiasi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato