Contenuto sponsorizzato

Emergenza coronavirus, il Trentino pronto ad aiutare il Piemonte. La Protezione civile in partenza per allestire un ospedale da campo

La Protezione civile trentina è pronta ad andare a Torino ad allestire il suo ospedale da campo che sarà utilizzato nell’ambito del contrasto alla pandemia da Covid - 19. L’intervento potrebbe essere realizzato verso la metà del mese di novembre

Di Laura Gaggioli - 07 novembre 2020 - 08:57

TRENTO. A Torino hanno bisogno di circa 450 posti letto per alleggerire il carico sulle strutture di pronto soccorso e ospitare i malati di covid meno gravi in attesa del loro rientro a casa o, nei casi peggiori, della loro ospedalizzazione. Per questo si pensa al trasferimento dell’ospedale da campo realizzato lo scorso marzo nel roveretano, nel quartiere Marco, attualmente inutilizzato.

 

A darne l’annuncio il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, dopo l’accordo con la Protezione civile trentina. La richiesta di intervento è stata avanzata nell'ambito della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, a seguito della quale si è subito istituito un tavolo di lavoro.

"Siamo in contatto ma ci sono ancora diversi aspetti pratici da risolvere, non è banale mettere in piedi un ospedale covid - spiega il dirigente Raffaele De Col - fortunatamente la situazione trentina è attualmente sotto controllo e il ricorso all’ospedale da campo non rientra nella strategia sanitaria dell’Apss trentina. Non è però previsto che dal Trentino partano anche le strumentazioni mediche”.

 

Il luogo così definito dovrebbe essere il parco del Valentino, in centro a Torino, per garantire la vicinanza agli operatori sanitari, dove la Protezione civile allestirà 11 tende, di cui 5 delle dimensioni di 12x8 metri e 6 di 7x5 metri, complete di letti e riscaldamento, per un totale di 96 posti. Il campo si affiancherà a un secondo già predisposto nel parco, per un totale di 450 posti letto.

 

All’operazione complessiva sono chiamate a collaborare anche altre organizzazioni di Protezione civile, il volontariato, l’Esercito e realtà di altre regioni.

 

Nei giorni scorsi alcuni funzionari sono partiti da Trento alla volta di Torino per fare un sopralluogo preliminare. Ora si sta aspettando la conferma della richiesta e l’allestimento complessivo dell’area in cui dovrebbero essere montate le tende. L’intervento potrebbe essere realizzato verso la metà del mese di novembre.

 

In tanto dopo Torino, anche Genova, Arezzo e Asti si stanno organizzando per allestire un ospedale da campo per fronteggiare la pandemia che sta portando al collasso il sistema sanitario nazionale.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 dicembre - 18:54
Prosegue l'attività dei centri per la maratona vaccinale che continua fino a domani, mercoledì 8 dicembre, compreso. Questa mattina il [...]
Cronaca
07 dicembre - 18:29
La Provincia ha diramato una serie di chiusure strade per i mezzi pesanti (ecco quali sono) per domani e la Valsugana sarà vietata in direzione [...]
Cronaca
07 dicembre - 17:07
I positivi sono 249 dei quali 96 nella fascia d'età tra i 40 e i 59 anni e 67 tra i 19 e i 39 anni. Mancano 3 ricoveri per superare anche l'ultimo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato