Contenuto sponsorizzato

Emergenza invernale dei senzatetto, in campo anche i Rotary Club con l'acquisto di 700 sacchi a pelo

L'iniziativa è stata lanciata dal Rotary Club Trentino nord, in accordo con i frati Cappuccini di Trento, e ha visto poi la collaborazione dei club Valsugana, Villa Lagarina, Rovereto, Trento e Riva del Garda

Di G.Fin - 03 novembre 2020 - 10:11

TRENTO. L'arrivo del freddo e la presenza di molte persone che non troveranno un posto al caldo dove dormire nei prossimi mesi. Un problema, questo, ancora più sentito quest'anno con la pandemia e gli spazi di accoglienza che rischiano di essere ancora meno.

 

A dare senz'altro una mano sarà l'iniziativa messa in campo dal Rotary Club Trentino Nord che ha coinvolto anche i club Valsugana, Villa Lagarina, Rovereto, Trento e Riva del Garda. Unendo le forze, infatti sono riusciti ad acquistare ben 700 sacchi a pelo.

 

“Negli scorsi mesi – ci ha spiegato Barbara Fedrizzi, presidente del Rotary Club Trentino Nord – ci siamo confrontati con i frati Cappuccini di Trento per capire i vari bisogni. C'era ancora padre Massimo e con lui abbiamo pensato come poterci mettere a disposizione della comunità aiutando le persone costrette a dormire in strada e pensando a dei sacchi a pelo”. Da qui la decisione di acquistarne 700 che, secondo la valutazione dei bisogni registrati dai cappuccini, potrebbero bastare per due o tre anni.


“Noi siamo stati capofila del progetto – spiega la presidente del Rotary Trentino Nord – e a darci una mano sono stati poi anche altri club. Questo ci ha permesso di arrivare all'obiettivo e donare una grande quantità di sacchi a pelo”. Il tutto sarà consegnato mercoledì pomeriggio al convento dei frati Cappuccini che avranno poi il compito di distribuirli a seconda delle necessità.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 gennaio - 05:01

L’anomalia dei tamponi molecolari: con una parità quasi perfetta dei test eseguiti (13.892 a Trento, 13.764 a Bolzano) i positivi rilevati dall’Alto Adige sono il triplo di quelli trentini dove, in 10 giorni, si dichiarano appena 567 contagi. Dai casi fantasma ai macroscopici errori dell’Iss (che dovrebbe controllare le Regioni), pare impossibile avere un quadro puntuale dell’evoluzione epidemiologica

16 gennaio - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 gennaio - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato