Contenuto sponsorizzato

Il turismo sul Garda trentino riparte in sicurezza: “Prenotazioni in costante ripresa”. Garda Trentino Spa lancia la campagna per tenere sempre informato il visitatore

Tenere sempre informato il visitatore sulle misure adottate e i servizi disponibili, ecco la ricetta di Garda Trentino Spa per ripartire in sicurezza: “Siamo pronti a riaprire accogliendo i visitatori con tutte le misure necessarie per assicurare loro una permanenza protetta e sicura”

Il Garda Trentino in tutta la sua bellezza - Foto Roberto Vuilleumier
Pubblicato il - 12 giugno 2020 - 11:40

ALTO GARDA. Dopo il via libera agli spostamenti tra le regioni, e in vista della prossima riapertura dei confini austriaci prevista il 16 giugno, le preoccupazioni manifestate dall’associazione degli albergatori sul ritardo nella ripresa sembrerebbero ormai superate, un'obiettivo raggiunto anche grazie al lavoro svolto dagli operatori insieme a Garda Trentino

 

“La campagna informativa lanciata dall’azienda sta dando una spinta importante alla piena ripresa del sistema turistico, per garantire agli ospiti le emozioni di sempre, ma con un’attenzione in più”, fa sapere l’Apt locale. Il Garda trentino dunque sta finalmente ripartendo, lo si nota dal crescente numero di visitatori, inclusi i fedelissimi turisti provenienti dalla Germania, e dalle prenotazioni in lenta ma costante ripresa, unite agli esercizi e alle attività che si stanno rimettendo in funzione.

 

Sullo sfondo però resta la preoccupazione per una stagione turistica messa fortemente a rischio dal lockdown, il territorio alto gardesano comunque si è rimesso in moto per adottare i protocolli di sicurezza definiti dalla Provincia e riaprire finalmente le proprie strutture, accogliendo i visitatori con tutte le misure necessarie per assicurare loro una permanenza protetta e sicura.

 

“Il fatto che l’estate 2020 si annunci come una stagione diversa dalle precedenti non significa che il turista ne debba risentire in termini di qualità della vacanza – commenta Oskar Schwazer, direttore di Garda Trentino Spa – abbiamo deciso di lanciare questa campagna per dare al visitatore tutte le risposte necessarie che giustamente esige prima di prenotare e arrivare sul posto, in modo tale che una volta giunto possa godersi in completo relax il proprio soggiorno”.

 

È in questo quadro che è nata la campagna informativa voluta da Garda Trentino Spa e dagli operatori delle strutture ricettive dell’Alto Garda, dal titolo eloquente “Garda Trentino, la tua Casa”, che si propone come una “compagna di viaggio” per tenere sempre informato il visitatore sulle misure adottate e i servizi disponibili.

 

Per rendere tutte le informazioni facili e chiare, Garda Trentino Spa ha predisposto una sezione dedicata sul proprio sito per tutto quello che riguarda la vacanza sicura sulla sponda nord del lago di Garda: dal pernottamento che fornirà al cliente la qualità di sempre ma con un riguardo in più (come biancheria sterilizzata e ambienti sanificati), ai servizi di food&beverage con la possibilità di take-away, delivery o di consumazione nei locali grazie ai protocolli di sicurezza adottati, fino ai comportamenti per vivere anche le esperienze outdoor in totale serenità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 10:04

I dati sono stati forniti dall'azienda sanitaria altoatesina che ha analizzato 1479 tamponi. Sono 26 le persone ricoverati in ospedale 

26 settembre - 05:01

I deputati Sutto e Binelli alle comunali hanno raccolto rispettivamente 45 e 113 preferenze, avrebbero dovuto tirare la volata ma alla fine sono stati trascinati in Consiglio dai candidati locali. Male le candidate sindache leghiste Cattoi ad Ala, Ceccato a Lavis e Parisi a Comano: nessuna supera supera il 30%

25 settembre - 19:17

Nel 2015 era stata la più giovane consigliera eletta in Regione. Ora la sua riconferma con Europa Verde che si è presentata per la prima volta. "Il centrodestra in questa campagna elettorale non ha raccontato un progetto di Veneto. Per batterli bisogna allacciare rapporti, bisogna partire dalle zone abbandonate e lasciate a loro stesse, scendere in strada". 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato