Contenuto sponsorizzato

In Trentino disoccupazione in crescita al 5,3%. A aumentare è quella femminile. I sindacati: "Situazione aggravata dalla crisi economica"

Secondo l'indagine trimestrale di Istat, la disoccupazione in Trentino sale dal 4,4 al 5,3%. Una crescita che coinvolge maggiormente le donne e in cui pesa la crisi economica scaturita dall'emergenza sanitaria. Ma la minore occupazione fra le donne è un problema strutturale che trascende la pandemia

Pubblicato il - 11 December 2020 - 19:18

TRENTO. Peggiorano i dati sull'occupazione in Trentino. A certificarlo è l'Istat, che nell'indagine trimestrale condotta sul mondo del lavoro in provincia registra un aumento del tasso di disoccupazione dal 4,4% al 5,3%. Tale crescita coinvolge maggiormente la componente femminile, che in un anno passa dal 5,6% al 7,6%, pari a 3000 lavoratrici disoccupate in più rispetto al corrispettivo del 2019.

 

Stabile, invece, il tasso di disoccupazione tra gli uomini, fermo al 3,4%, pari a 5000 lavoratori disoccupati e in cerca di occupazione. La rilevazione Istat certifica inoltre, anche in questo terzo trimestre dell'anno, la distanza dal mercato del lavoro altoatesino. Nella vicina provincia di Bolzano la disoccupazione totale sale solo di mezzo punto percentuale, mentre quella femminile, pur salendo al 4%, resta inferiore di oltre 2.5 punti percentuali rispetto a Trento.

 

Sul fronte dell'occupazione si registra una dinamica simile. A settembre 2020 gli occupati in Trentino erano 241mila, 1000 in meno rispetto a 12 mesi fa. L'occupazione resta stabile tra gli uomini (134mila), mentre cala fra le donne, passando da 108 a 107mila. In termini percentuali, il tasso di occupazione si attesta al 68,6%, rispetto al 69,2% dello stesso mese dello scorso anno.

 

“Il calo di occupazione nella componente femminile è legato anche al prezzo che il terziario sta pagando in termini di perdita di posti di lavoro a causa dell'emergenza sanitaria – spiegano i 3 segretari provinciali Andrea Grosselli, Michele Bezzi e Walter Alotti – una situazione economica che dimostra come siano le donne, in quanto soggetti più deboli sul mercato del lavoro, che subiscono maggiormente le conseguenze della crisi economica”.

 

Il problema dell'occupazione femminile trascende d'altronde le difficoltà economiche prodotte dal lockdown e dalla pandemia. “La minore partecipazione delle donne al mercato del lavoro è un problema già noto, che chiede soluzioni strutturali – proseguono – bisogna investire nella creazione di occupazione stabile e di qualità anche per le donne, ma soprattutto bisogna fare in modo che le donne restino a lavoro e che non rinuncino all'occupazione per difficoltà legate alla conciliazione vita lavoro”.

 

Per questo le sigle sindacali chiedono alla Provincia misure in grado di sostenere l'occupazione femminile, con provvedimenti ad hoc come l'aumento della deduzione del reddito prodotto dal lavoro femminile a fini Icef. “Una misura di questo tipo avrebbe il duplice pregio di rendere più conveniente lavorare che stare in casa e faciliterebbe l'accesso delle famiglie con due genitori che lavorano alle misure di sostegno e conciliazione previste dalla nostra Provincia. Senza dimenticare che un provvedimento di questo tipo avrebbe un costo contenuto per le casse pubbliche, ma una ricaduta importante in termini di aumento del Pil”.

 

Nel confronto con la Pat sulla manovra finanziaria, i sindacati non avevano espresso un parere favorevole. "E' una manovra a corto respiro", avevano commentato a margine

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 agosto - 12:34
Le precipitazioni delle ultime ore hanno innalzato notevolmente la portata dell'Adige, la cui piena è stata prevista dai vigili del fuoco tra [...]
Cronaca
05 agosto - 11:54
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Telve, le forze dell'ordine e gli ispettori dell'Oupsal. Il giovane è stato trasferito [...]
Cronaca
05 agosto - 09:00
La forte pioggia delle ultime ore sta creando molti problemi. La strada del Brennero è stata bloccata a causa di una frana e i vigili del fuoco [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato