Contenuto sponsorizzato

Movida, stop a cibo e bevande al di fuori dei locali. Bolzano prova a dare una stretta

Dopo la riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, il sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi ha firmato un'ordinanza per impedire agli esercenti di bar e ristoranti di vendere cibo e bevande a clienti che stiano al di fuori del plateatico. Vigente dal 29 maggio al 2 giugno, riguarderà la fascia oraria tra le 20 e le 2

Pubblicato il - 27 maggio 2020 - 18:23

BOLZANO. No a cibo e bevande al di fuori del plateatico dalle 20 alle 2. E' questa la soluzione individuata per Bolzano dal Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, riunito stamane alla presenza delle forze dell'ordine e delle autorità altoatesine. Dopo le segnalazioni di assembramenti, specie nel capoluogo, infatti, si è deciso di porre mano alla situazione per evitare che i comportamenti poco attenti di alcuni cittadini possano dare nuovo slancio alla curva dei contagi.

 

Deciso in collaborazione anche con gli esercenti di bar e ristoranti, il provvedimento avrà validità da venerdì 29 maggio a martedì 2 giugno. In questo periodo, per evitare assembramenti davanti ai locali, gli esercenti potranno servire bevande e cibo solo nei rispettivi plateatici, cioè nelle zone di competenza all'esterno dove si trovano i tavolini.

 

Questo significherà che al di fuori dei locali, su aree pubbliche o private, il consumo di alimenti o bevande sarà vietato, con conseguenze pesanti nei confronti dei trasgressori.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 02 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 luglio - 06:01

Dei Comuni con oltre 10mila abitanti solo Riva del Garda e Arco rientrano nella graduatoria di Failoni (ma con coefficienti molto bassi). Fra i territori “ad elevata intensità turistica” anche cinque Comuni con meno di 300 residenti. Pattini: “Tione con una manciata di camere d’albergo è diventata città turistica mentre Trento con oltre 1,2 milioni di presenze no, questi sono i miracoli di Fugatti”

03 luglio - 18:34

Nuova ordinanza del presidente del Trentino che allenta ulteriormente le restrizioni anche per lo sport e l'accesso al cibo in mense e strutture turistiche. Ecco quali sono le regole da rispettare

03 luglio - 18:51

Oltre ai 5 nuovi positivi che fanno parte degli 8 legati alla festa della comunità kosovara del 21 giugno c'è un altro positivo nell'aggiornamento quotidiano dei dati dell'Apss

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato