Contenuto sponsorizzato

Per le sardine di Trento un mare di idee: ''Ma dobbiamo diventare più capillari e raggiungere le valli''

Proprio il prossimo futuro della sardine è stato il tema dell'incontro "Un mare di idee" di mercoledì 19 febbraio. Scopo dell'iniziativa, quello di trovare nuova proposte, approfondire sviluppi e argomenti. Lanfranco: "Arriva Salvini? Non ci saremo se non prevede comizi in piazza"

Di Melissa Bertagnolli, Emily Manica, Emanuele Sassudelli e Elsa Franzoni (Liceo Prati) - 21 febbraio 2020 - 18:11

TRENTO. Le sardine sono pronte a scendere nuovamente in campo, ma annunciano una cambio di strategia. Il movimento, nato a Bologna nel 2019, si è articolato in una serie di manifestazioni in varie città d’Italia, compreso Trento il 6 dicembre scorso (Qui articolo), e ora entra in una nuova fase. 

 

Proprio il prossimo futuro della sardine è stato il tema dell'incontro "Un mare di idee" di mercoledì 19 febbraio. Scopo dell'iniziativa, quello di trovare nuova proposte, approfondire sviluppi e argomenti. "C'è stata una grande partecipazione - commenta Lorenzo Lanfrancouno dei referenti della Sardine per Trento - molti i giovani che si sono messi in gioco, compreso due 14enni che hanno preso parte ai tavoli di lavoro. Questo è un elemento molto positivo che permette di affrontare idee innovative e dialogo. Si sono presentate anche due quattordicenni per partecipare ai tavoli di lavoro".

L'idea è quella di analizzare contenuti e proposte. "Aspetti che dovrebbero rappresentare la normalità - aggiunge Lanfranco - che però viene spesso alienata. Questo appuntamento è un buon punto di partenza. La partecipazione agli eventi di piazza, così come a queste manifestazioni, ci incoraggia a proseguire nelle nostre azioni. I numeri non sono però tutto. Spirito di innovazione e capacità di prendere l'iniziativa sono gli aspetti che più contano".

 

Da quanto emerge da questo incontro, le sardine intendono presentare una serie di richieste e quindi spetterà alle varie forze politiche decidere di accettare. Non ci sarebbe, invece, l'intenzione di appoggiare un candidato sindaco. "La città di Trento - prosegue Lanfranco - è capace di accettare in modo propositivo movimenti come questo. E' anche disposta a parlare apertamente di politica. E' comunque fondamentale coinvolgere sempre più persone nei centri più piccoli e nelle valli per diventare sempre più capillari".

 

Nel frattempo per mercoledì 26 febbraio è atteso l'arrivo di Matteo Salvini (Qui articolo). "Il leader della Lega non organizza un comizio in piazza, quindi non è necessario che scendiamo a manifestare", conclude Lanfranco.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 aprile - 06:01

In questi giorni, complici le festività di Pasqua, sarebbe dovuta partire la volata per entrare a pieno regime nella stagione estiva. Ma si naviga giocoforza a vista nell'incertezza generale, si cercano strategia e si ragiona sul futuro. Il presidente di Asat, Gianni Battaiola: "Ancora troppo incognite. Intanto puntiamo sulla formazione, non perdiamo i contatti con i clienti e analizziamo il mercato. Ma tanto dipende dalle norme di salute pubblica"

04 aprile - 19:55

Il presidente in conferenza stampa ha detto che per lui da lunedì si parte ma mentre Kompatscher e Zaia prima hanno distribuito i dispositivi e poi hanno fatto l'ordinanza in Trentino ancora manca tutto. E se nelle farmacie le mascherine scarseggiano il paradosso è che i guanti si potrebbero comprare proprio nei supermercati che, però, domani sono chiusi e lunedì non dovrebbero più essere frequentati senza i guanti

04 aprile - 19:38

Le vittime negli ospedali del sistema trentino sono 3 donne e 3 uomini. Sono 1.601 le persone in isolamento domiciliare, 151 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 741 persone, 151 nelle case di cura e 14 in strutture intermedie. Sono 301 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 52 in semi-invasiva e 81 in ventilazione invasiva

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato