Contenuto sponsorizzato

Per le sardine di Trento un mare di idee: ''Ma dobbiamo diventare più capillari e raggiungere le valli''

Proprio il prossimo futuro della sardine è stato il tema dell'incontro "Un mare di idee" di mercoledì 19 febbraio. Scopo dell'iniziativa, quello di trovare nuova proposte, approfondire sviluppi e argomenti. Lanfranco: "Arriva Salvini? Non ci saremo se non prevede comizi in piazza"

Di Melissa Bertagnolli, Emily Manica, Emanuele Sassudelli e Elsa Franzoni (Liceo Prati) - 21 febbraio 2020 - 18:11

TRENTO. Le sardine sono pronte a scendere nuovamente in campo, ma annunciano una cambio di strategia. Il movimento, nato a Bologna nel 2019, si è articolato in una serie di manifestazioni in varie città d’Italia, compreso Trento il 6 dicembre scorso (Qui articolo), e ora entra in una nuova fase. 

 

Proprio il prossimo futuro della sardine è stato il tema dell'incontro "Un mare di idee" di mercoledì 19 febbraio. Scopo dell'iniziativa, quello di trovare nuova proposte, approfondire sviluppi e argomenti. "C'è stata una grande partecipazione - commenta Lorenzo Lanfrancouno dei referenti della Sardine per Trento - molti i giovani che si sono messi in gioco, compreso due 14enni che hanno preso parte ai tavoli di lavoro. Questo è un elemento molto positivo che permette di affrontare idee innovative e dialogo. Si sono presentate anche due quattordicenni per partecipare ai tavoli di lavoro".

L'idea è quella di analizzare contenuti e proposte. "Aspetti che dovrebbero rappresentare la normalità - aggiunge Lanfranco - che però viene spesso alienata. Questo appuntamento è un buon punto di partenza. La partecipazione agli eventi di piazza, così come a queste manifestazioni, ci incoraggia a proseguire nelle nostre azioni. I numeri non sono però tutto. Spirito di innovazione e capacità di prendere l'iniziativa sono gli aspetti che più contano".

 

Da quanto emerge da questo incontro, le sardine intendono presentare una serie di richieste e quindi spetterà alle varie forze politiche decidere di accettare. Non ci sarebbe, invece, l'intenzione di appoggiare un candidato sindaco. "La città di Trento - prosegue Lanfranco - è capace di accettare in modo propositivo movimenti come questo. E' anche disposta a parlare apertamente di politica. E' comunque fondamentale coinvolgere sempre più persone nei centri più piccoli e nelle valli per diventare sempre più capillari".

 

Nel frattempo per mercoledì 26 febbraio è atteso l'arrivo di Matteo Salvini (Qui articolo). "Il leader della Lega non organizza un comizio in piazza, quindi non è necessario che scendiamo a manifestare", conclude Lanfranco.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 05:01

L'esperienza di Andrea, un 32enne che 11 giorni fa ha presentato i primi sintomi da coronavirus con febbre e stanchezza diffusa. "Mi sono sentito abbandonato dall'Apss, che non mi ha fornito alcuna indicazione su come comportarmi. Quando ho detto loro che ho l'App Immuni per avere quadro più preciso delle persone con cui avevo avuto contatti, la risposta è stata di totale indifferenza"

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato