Contenuto sponsorizzato

Piazza Portela in mano alla micro-criminalità, il sindaco: ''Da oggi presidio fisso della polizia e intervento interforze fino a che il problema non sarà risolto''

Si rafforza la vigilanza nella zona intorno a piazza Santa Maria Maggiore dopo il grido d'allarme, sconcerto e paura, lanciato dai residenti di piazza della Portela. Un angolo della città di Trento messo in ginocchio dalla micro-criminalità

Di L.A. - 06 maggio 2020 - 13:07

TRENTO. "Da oggi pomeriggio nel quartiere della Portela ci sarà un presidio fisso della polizia locale". Questo l'annuncio del sindaco Alessandro Andreatta, che aggiunge: "Le forze dell'ordine saranno incaricati di vigilare sull'osservanza delle regole del distanziamento sociale in vigore in questo periodo di emergenza coronavirus ma soprattutto sul rispetto della legalità".

 

Si rafforza la vigilanza nella zona intorno a piazza Santa Maria Maggiore dopo il grido d'allarme, sconcerto e paura, lanciato dai residenti di piazza della Portela. Un angolo della città di Trento messo in ginocchio dalla micro-criminalità. 

 

Complici anche le restrizioni imposte dai provvedimenti per fronteggiare l'epidemia, la piazza è meno vissuta e così nell'ultimo mese la situazione è drammaticamente peggiorata.

 

La chiusura di gran parte delle attività e le poche persone per strada a causa del lockdown per il coronavirus, hanno fatto diventare piazza della Portela una "terra di nessuno", una piazza da conquistare per l'ennesima volta e trasformarla poi in uno degli snodi per il traffico di sostanze stupefacenti del centro cittadino. Così è successo. Le restrizioni sono state usate dagli spacciatori per diventare "padroni della piazza" (Qui articolo).

 

Ora la decisione è quella di cambiare registro e un intervento più capillare per garantire la sicurezza e il decoro dell'area nel centro del capoluogo. Il primo cittadino comunica di aver contattato il commissario di governo e il questore per dare risposta alle legittime rimostranze di chi ha visto aumentare, in questo periodo di emergenza, il degrado nel quartiere

 

 

"La sorveglianza e il contrasto alla microcriminalità  saranno affidate a un intervento interforze, che si protrarrà fino a che il problema non sarà risolto", conclude Andreatta.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 20:46

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 35 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 20 i Comuni con almeno 1 nuova positività

27 gennaio - 21:02

Il deputato della Lega ha incassato l'interessamento dell'associazione Millions of friend in Romania a valutare la possibilità di ospitare un orso attualmente rinchiuso al Casteller. Maturi: "Ora bisognerà comprendere le eventuali incombenze burocratiche e perfezionare eventuali accordi, ma possiamo serenamente affermare che da oggi c'è un cambio di passo"

27 gennaio - 19:08

Nella frazione tionese di Saone campeggia ancora una via dedicata al gerarca fascista Italo Balbo. Il responsabile trentino dell'Uaar Giacomini ha scritto una lettera aperta al Comune affinché si cambi: "E' una manganellata alla memoria dei trentini". Il sindaco di Tione Eugenio Antolini: "Se ci verrà posta la questione, valuteremo il da farsi"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato