Contenuto sponsorizzato

Sicor, i lavoratori incrociano le braccia. I sindacati: ''L'azienda ha cambiato gli accordi aziendali in modo unilaterale''

L'intenzione è quella di proseguire con lo sciopero anche nella giornata di domani. Sono 179 i lavoratori nell'azienda, circa il 90% , spiegano i sindacati, hanno aderito 

Pubblicato il - 22 luglio 2020 - 13:26

ROVERETO. Per il terzo giorno consecutivo i dipendenti dell'azienda Sicor di Rovereto hanno deciso di incrociare le braccia per la decisione unilaterale da parte dell'azienda di recedere dagli accordi aziendali, che risalgono agli inizi degli anni ' 80.

 

Ad oggi, Sicor conta 174 dipendenti e l'adesione allo sciopero ha raggiunto punte del 90%.

 

"E' evidente - spiegano i sindacati - che in questo momento di difficoltà generale, il comportamento di Sicor rischia di essere un precedente importante nel territorio che va contrastato anche oltre il perimetro della fabbrica. Il governo italiano e la comunità europea immetteranno nel sistema grandi risorse per proteggere il sistema produttivo. Non è accettabile che l'azienda scarichi sui lavoratori il danno".

 

La mobilitazione proseguirà nella giornata di domani, 23 luglio, con  un nuovo presidio davanti ai cancelli dell'azienda per il quarto giorno consecutivo.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 21:07
Una barca si è rovesciata nel lago di Caldonazzo a causa del forte maltempo che si è abbattuto su ampie porzioni del Trentino. Due persone [...]
Cronaca
23 giugno - 19:56
Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora [...]
Cronaca
23 giugno - 21:22
I due escursionisti, con una comitiva di altre 6 persone, si trovavano a quota 3.100 metri sotto le roccette di Punta Penia quando è avvenuto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato