Contenuto sponsorizzato

Spaccia davanti alla stazione e cerca di colpire i carabinieri, 23enne bloccato con lo spray al peperoncino

I controlli portati avanti dai carabinieri hanno permesso anche di bloccare una ragazza appena arrivata in treno e con due chili di infiorescenze di marijuana nello zaino

Pubblicato il - 04 luglio 2020 - 12:57

BOLZANO. Controlli serrati da parte dei carabinieri contro lo spaccio di sostanze stupefacenti. I militari della compagnia di Bolzano hanno denunciato in stato di arresto due persone e una in stato di libertà durante alcune verifiche fatte in prossimità della stazione ferroviaria.

 

Il parco pubblico che si trova davanti alla stazione di Bolzano è spesso punto di aggregazione di piccoli spacciatori. I carabinieri nelle scorse ore sono intervenuti in forze con al seguito un’unità cinofila e hanno iniziato a perquisire i presenti.

 

Uno di essi, in palese stato di alterazione psicomotoria, stava litigando con una terza persona in via Perathoner quando è stato avvicinato dai carabinieri. Il soggetto vedendosi seguito dalle forze dell'ordine ha iniziato a minacciarli e poi ha cercato di colpirli. I militari, con l'utilizzo dello spray al peperoncino lo hanno bloccato e arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e accompagnato in caserma dove è stato identificato. Si tratta di un ventitreenne gambiano, irregolare in Italia e già noto alle forze dell’ordine.

 

I controlli nella zona della stazione sono proseguiti con l'arresto di una ragazza che nello zaino aveva due chilogrammi di infiorescenze di marijuana. Poco dopo un altro soggetto è stato trovato in possesso di undici dosi di marijuana per un peso di quattordici grammi e di novanta euro in banconote di vario taglio, ritenuti dai carabinieri provento del delitto di spaccio di droga.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.00 del 11 Agosto
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 agosto - 19:25

Il racconto shock di uno dei giovani aggrediti a Tenna: “È avvenuto tutto molto in fretta, non abbiamo nemmeno fatto in tempo a renderci conto di cosa stesse succedendo. Ci sono saltati addosso in tre con inaudita violenza, ora ho paura”

13 agosto - 16:35

Anche in Alto Adige monta la bufera attorno alla vicenda del bonus destinato alle partite Iva in difficoltà ma richiesto anche da politici di alto profilo e ben remunerati. Nell'occhio del ciclone sono finiti Helmut Tauber e Gert Lanz (Svp), oltre a Paul Köllensperger del Team K

13 agosto - 18:39

Il totale complessivo sale quindi a 5.622 casi e resta a 470 decessi da inizio epidemia. Scendono a 2 i pazienti ricoverati per Covid-19 in ospedale ma 1 persona è in rianimazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato