Contenuto sponsorizzato

Ss240 chiusa nel tratto del Monte Brione per i lavori di messa in sicurezza della strada. Betta: “L’obiettivo è concludere entro il 23 gennaio”

Dopo i continui crolli interviene il sindaco Betta con un’ordinanza: “I lavori prevedono opere di protezione di caduta sassi e ispezioni aggiuntive richieste dal geologo”. All’interno date e orari di chiusura della Ss240

Di Tiziano Grottolo - 16 January 2020 - 10:05

ALTO GARDA. L’ultimo episodio si era verificato lo scorso 4 gennaio quando dei sassi colpirono delle auto in transito sulla strada statale 240 che collega Riva del Garda con Torbole, passando per Arco.

 

Quello di inizio anno era stato l’ultimo di una serie di crolli, alcuni di questi anche di grande entità, che hanno interessato la parete del Monte Brione, denotando l'instabilità del versante orientale.

 

A quel punto le istituzioni sono dovute correre ai ripari chiudendo più volte la strada, una soluzione che si è resa necessaria dopo i ripetuti distacchi che si sono susseguiti per tutto il mese di novembre, il più grave avvenuto il 19 del mese, quando grossi massi investirono in pieno la ciclabile, un evento che avrebbe anche potuto provocare delle vittime ma fortunatamente in quel momento la strada non fosse stata deserta (QUI Articolo).

 

Ora l’annuncio del sindaco di Arco Alessandro Betta: “Nella giornata di oggi verrà firmata l'ordinanza di chiusura della Ss240 nel tratto del Monte Brione”, strada che sarà chiusa dalle ore 8.30 di lunedì 20 fino alle 18.00 di giovedì 23 gennaio per un totale di quattro giorni.

 

Una decisione maturata in seguito ad alcune considerazioni, ovvero tenendo conto del fatto che la settimana prossima non vi saranno eventi o manifestazioni di interesse pubblico e che le previsioni meteo confermano che non si verificheranno rovesci temporaleschi. Inoltre, la ditta Rigon si è detta pronta all'esecuzione dei lavori.

 

“I lavori prevedono opere di protezione di caduta sassi e ispezioni aggiuntive richieste dal geologo – continua Betta – l'obbiettivo è cercare di finire i lavori e le ispirazioni entro la mattina del 23 gennaio”. Nel frattempo procede anche l’iter per la realizzazione del by-pass della pista ciclopedonale sul lago di Garda, chiamato ad aggirare il tratto interessato lo scorso 19 novembre dalla frana che lo ha reso inagibile, nei pressi dell’hotel Baia Azzurra (QUI articolo).

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
27 ottobre - 06:01
C'è il timore di emulazione da parte dei giovani a scuola, anche se in Trentino non ci sono particolari segnalazioni. Alcuni genitori [...]
Cronaca
26 ottobre - 19:35
Il problema dell'anomala usura delle ruote dei treni sulla linea della Valsugana riscontrato circa 2 mesi fa si è risolto da solo. Roberto [...]
Cronaca
26 ottobre - 20:01
Trovati 56 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 14 guarigioni. Sono 13 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato