Contenuto sponsorizzato

Toti lancia in rete la foto dei bambini in ginocchio sulle sedie. Il dirigente dell’Istituto: ''Sbagliato e grave strumentalizzarla''

Il governatore Toti ha ripreso e rilanciato la foto per attaccare la ministra Azzolina. Il dirigente dell’Istituto costretto a pubblicare una nota. Non sono mancate le repliche del Movimento 5 Stelle

Di Marianna Malpaga - 15 settembre 2020 - 13:15

GENOVA. "I banchi, ordinati con largo anticipo, arriveranno domani pomeriggio (oggi, martedì 15 settembre, ndr) e nel primo giorno di scuola, che è stato un giorno di festa, abbiamo solo evitato di rimettere quelli vecchi". Così Renzo Ronconi, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Castelletto di Genova, risponde alla bufera scoppiata sui social dopo la pubblicazione di una foto che immortala alcuni bambini mentre disegnano e scrivono in ginocchio. E dove, al posto dei banchi monoposto, vengono usate delle sedie.

 

La foto è stata pubblicata dalla maestra. “Un’ingenuità”, come la definisce Ronconi, che aggiunge: "E' sbagliato e grave strumentalizzarla, strumentalizzando soprattutto i bambini in una giornata in cui avevamo riscontrato solo grande entusiasmo e nessuna criticità". Scatto che è stato prontamente ripreso dal governatore della Liguria, Giovanni Toti, che ha colto l’occasione per attaccare la ministra dell’istruzione Lucia Azzolina.

 

"Cara Azzolina – ha esordito Toti su Facebook - questi sono gli alunni di una classe genovese, che scrivono in ginocchio perché non hanno i banchi che avevate promesso. E non sarebbero gli unici purtroppo. I nostri bambini, le maestre e le famiglie non meritano questo trattamento, soprattutto dopo i sacrifici fatti in questi mesi in cui era anche un dovere morale lavorare per evitare tutto questo. Io lo trovo inaccettabile e sto già scrivendo una lettera alla Direzione scolastica per intervenire immediatamente. Un’immagine come questa non è degna di un Paese civile come l’Italia”.

 

Da qui il polverone sui social, che ha costretto il dirigente dell’Istituto a pubblicare la nota, poi ripresa dall’Ansa. Non sono mancate le repliche del Movimento 5 Stelle. “Non ci sono davvero parole per la pochezza dimostrata oggi dal governatore – ha dichiarato Fabio Tosi, consigliere uscente e candidato alle Regionali 2020 dei pentastellati - che in un giorno così delicato, festoso e a lungo atteso come la prima campanella strumentalizzato una foto e innescato una polemica becera. Fondata peraltro su fake news. E sì che un giornalista dovrebbe sapere che le fonti vanno verificate".

 

La senatrice del Movimento 5 Stelle Elena Botto ha espresso invece solidarietà alla ministra Azzolina, attaccata nel post di Toti. “Noi – dice – abbiamo investito 7 miliardi sulle scuole solo nel 2020, mentre i governi precedenti ne hanno sottratti negli anni almeno 8,5. E' veramente triste che in un giorno di festa come quello delle aperture scolastiche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti non rinunci alla propaganda, ma forse è l’unica cosa che sa fare”.

 

Non si è fatta attendere la replica di Toti: "Non siamo noi a dire che la foto è vera, è la scuola stessa che lo conferma. Comunque in certe occasioni basta chiedere scusa. O bastava comprare i banchi per tempo”, scrive su Facebook. 

 

Oltre ai banchi per lunedì 14 settembre all'Istituto aspettano anche il personale Ata e gli insegnanti aggiuntivi per l’emergenza Covid-19. Venerdì 11 settembre arriva la certezza che i nuovi arredi scolastici non sarebbero stati consegnati in tempo, e che, così come il personale aggiuntivo, sarebbero arrivati soltanto martedì.

 

La dirigenza aveva deciso per rinviare il via di 48 ore ma i genitori hanno insistito per ripartire: da qui la scelta di aprire le porte per due ore di lezione. Per i bambini non sembra essere stato grande problema l'assenza dei banchi, che dovrebbero arrivare nella giornata di oggi. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 04:01

In Trentino il turismo è un settore strategico, pesa per il 20% del Pil provinciale, il periodo di Natale e Capodanno vale un terzo della stagione invernale e il "buco" in caso di chiusura tout-court viene valutato in 1 miliardo. Un danno che si aggiunge alla primavera cancellata e l'estate oltre le aspettative ma in fortissimo calo: si stima di aver bruciato tra indotto diretto e indiretto circa 280 milioni di euro e mezzo miliardo da marzo

24 novembre - 19:26

Sono 478 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Sono stati trovati 143 positivi a fronte dell'analisi di 2.235 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

24 novembre - 19:49

Un'operazione di questo tipo non era mai stata messa in campo nemmeno nella prima ondata ma la situazione è preoccupante e i positivi sono diversi sia tra i permanenti che nella protezione civile. Lo screening con tamponi molecolari avverrà a partire da mercoledì

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato