Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, altri 2 casi a Primiero San Martino e sono 65 i Comuni del contagio: ''Vaccinazione fondamentale non possiamo permetterci un inverno ancora fermo''

Negli ultimi giorni nel Primiero sono stati registrati diversi casi. I numeri sono contenuti ma testimonia l'insidiosità di Covid: l'ultimo dato è di 11 positivi attivi: "Situazione sotto controllo: il contagio riguarda alcuni nuclei familiari. Non ci sono classi in quarantena sul nostro territorio. Bassa infezione ma l'attenzione deve restare alta". Oggi in Trentino 32 positivi e 0 decessi

Di Luca Andreazza - 01 ottobre 2021 - 20:01

TRENTO. "La situazione appare sotto controllo. Negli ultimi giorni c'è stata una piccola risalita del contagio ma riconducibile sostanzialmente a qualche nucleo familiare". A dirlo Daniele Depaoli, sindaco di Primiero San Martino di Castrozza. "Non ci sono classi in quarantena e gli screening sono puntuali. Comunque questo è un mese decisivo per capire le prospettive dell'inverno".

 

Negli ultimi giorni nel Primiero sono stati registrati diversi casi. I numeri sono contenuti ma testimonia l'insidiosità di Covid: l'ultimo dato è di 11 positivi attivi (0,21% della popolazione, se si considera l'andamento da inizio epidemia si sale a 5,6% con 301 contagiati).

 

"Ci vengono comunicate le situazioni che riguardano il Trentino - dice Depaoli - mediamente si deve aggiungere un 30% in più perché i casi trovati a Feltre e Fonzaso ci vengono forniti con più difficoltà. Anche se la situazione è monitorata e sotto controllo, l'attenzione deve restare naturalmente sempre alta: serve una grande responsabilità da parte di tutti".

 

Per quanto riguarda la media livello provinciale, la copertura della popolazione vaccinabile trentina (quella, quindi, composta dalle persone che hanno più di 12 anni) si attesta all'80%, ma tra i vari territori trentini il dato oscilla in maniera importante: dai 'primi della classe' in Val di NonVal di Sole Val di Cembra fino ai territori in fondo alla classifica, FiemmeFassa Primiero (Qui articolo).

 

Nel Primiero il dato è del 77%. "Sono piuttosto soddisfatto - evidenzia il sindaco di Primiero San Martino di Castrozza - anche se non è abbastanza e si devono raggiungere numeri più importante. E' fondamentale vaccinarsi perché è l'unico modo per difenderci dal virus e per tornare alla normalità. Pur nel massimo rispetto per tutte le scelte, il mio impegno è costante e continuo negli appelli fino a quando l'ultimo cittadino non ha ricevuto l'inoculazione del siero".

 

L'obbligo di Green pass che scatta nei settori produttivi dal prossimo 15 ottobre ha stimolato l'adesione alla campagna. "I numeri sono cresciuti e questo è positivo", spiega Depaoli. "Inoltre è stato attivato nuovamente il drive through per effettuare i tamponi di diagnosi, screening e guarigioni". Dopo una buona estate, ora c'è molta attesa per l'industria della neve, bloccato da marzo 2020.

 

"Un comparto davvero strategico. L'estate è andata bene - conclude Depaoli - perché storicamente lavoriamo molto con il mercato italiano e quindi siamo riusciti a reggere il colpo. Si è lavorato bene ma la stagione è più corta, l'inverno invece è assolutamente vitale. La vaccinazione gioca un ruolo fondamentale in questo senso perché il territorio non può permettersi di restare ancora fermo".

 

Il quadro epidemiologico delle ultime 24 ore sul territorio provinciale è di 32 nuove infezioni e nessun decesso (Qui articolo). Nel dettaglio sono stati trovati 9 positivi a Rovereto, 4 casi a Trento e 3 infezioni sull'Altopiano della Vigolana; 2 contagi a Ville d'Anaunia e Primiero San Martino di Castrozza. E 1 positivo a Mori, Dro, Storo, Terre d'Adige, Ville di Fiemme, Novella, Roverè della Luna, Pomarolo e Folgaria. Nella piattaforma non sono state assegnate a qualche territorio 3 guarigioni.

 

Campagna vaccinale in Trentino. sono 744.845 le dosi somministrate in Trentino di cui 343.403 sono seconde dosi e 2.010 sono terze dosi. Ad aver ricevuto almeno una dose sono stati finora 32.136 in fascia 12-19 anni, 157.239 nella categoria 20-49 anni, 72.186 in quella 50-59 anni, 59.885 in fascia 60-69 anni e poi rispettivamente 49.630 e 35.742 tra gli over 70 e gli over 80.

 

Sono state registrate 19 guarigioni: 5 guariti a Trento; 4 guarigioni a Altopiano della Vigolana; 2 guariti a Pergine, Lavis e Villa Lagarina; 1 guarigione a Tione, Calceranica e Canal San Bovo. Nella piattaforma provinciale non è stata assegnata a qualche territorio 1 guarigione.

 

Sono 65 i Comuni con almeno 1 attuale positività. In questa fase dell'emergenza Covid ci si attesta a 308 casi: 48 infezioni a Trento; 25 contagiati a Rovereto; 19 infezioni a Castello-Molina di Fiemme; 12 contagiati a Ville d'Anaunia; 11 positivi a Primiero San Man Martino di Castrozza. 

 

Si aggiungono 8 casi a Altopiano della Vigolana, Mori, Cles e Cavalese; 6 positivi a Roverè della Luna, Borgo Valsugana, Levico Terme, Mezzano e Imer; 5 contagi a Riva del Garda; 4 casi a Dro, Storo, Terre d'Adige, Ledro e Moena.

 

Poi 3 positivi a Pergine e Mezzolombardo. Sono invece 2 i contagi a Lavis, Villa Lagarina, Novella, Pomarolo, Folgaria, Arco, Mezzocorona, Ala, Baselga di Pinè, Predaia, San Michele all'Adige, San Giovanni di Fassa, Cavedine, Ziano di Fiemme, Volano, Isera, Nomi, Ospedaletto e Bondone.

 

Un positivo a Calceranica, Canal San Bovo, Ville di Fiemme, Predazzo, Tesero, Giovo, Brentonico, Caldonazzo, Besenello, Comano Terme, Scurelle, Tenno, Dimaro Folgarida, Nago Torbole, Sant'Orsola Terme, Contà, Pellizzano, Andalo, Novaledo, Caldes, Capriana, San Lorenzo Dorsino, Rumo e Samone. Sono 49.016 casi e 1.438 decessi in Trentino per coronavirus da inizio epidemia, sono 47.270 i guariti da inizio emergenza.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 ottobre - 12:45
La situazione è paradossale. In un Paese che è stato attraversato da crisi economiche, sociali, che fa i conti con la mafia, che si misura [...]
Cronaca
16 ottobre - 09:56
Stanno nascendo in diverse zone d'Italia e anche in Alto Adige dove esiste uno zoccolo duro di chi è contrario alla vaccinazione. A Gais in un [...]
Economia
15 ottobre - 22:06
Manifestazione martedì 26 ottobre per chiedere la giusta attenzione ai comparti pubblici, alla sanità, alla scuola e alla formazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato