Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, crescono i numeri in Alto Adige. Oltre 600 positivi e 4 decessi. Il tasso contagi/tamponi al 14,26%

Crescono i numeri del Coronavirus in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi hanno superato i 600 casi, per un indice contagi/tamponi superiore al 14%. Con i 4 decessi registrati, il drammatico bilancio delle vittime in questa seconda ondata sale a 468

Di Davide Leveghi - 06 gennaio 2021 - 11:18

BOLZANO. Numeri del contagio in crescita in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore, a fronte di 4307 tamponi effettuati fra molecolari (2561) e antigenici (1746), sono stati individuati 614 positivi (divisi fra 320 emersi dall'analisi dei molecolari e 294 dai test rapidi). L'indice contagi/tamponi sale così rispetto alla giornata di martedì 5 gennaio, quando il dato complessivo di era attestato all'8,9%. Nella giornata di mercoledì 6 gennaio il tasso registra una crescita che lo porta al 14,26% (12,49% dei molecolari e 16,84% ai rapidi).

 

Il numero dei positivi da inizio pandemia (ai soli test prc) si attesta a 30.451, mentre i 4 decessi registrati nelle ultime 24 ore porta la conta delle vittime a 762 dallo scorso marzo, 468 solo in questa seconda ondata cominciata a settembre. I numeri dei pazienti in ospedale registrano 190 ricoverati nei normali reparti, 14 pazienti in isolamento tra Sarnes e Colle Isarco e 23 ricoverati in terapia intensiva. 

 

Calano le persone in isolamento domiciliare (8510), mentre la somministrazione dei vaccini prosegue gradualmente. Nella mattinata di mercoledì 6 gennaio, sono state somministrate 2283 dosi sul totale a disposizione di 5995, pari al 38,1%.

 

Dalla giornata di giovedì 7 gennaio, giorno del rientro degli studenti a scuola, compresi gli studenti superiori, entrerà in vigore la nuova ordinanza firmata dal presidente della Provincia Arno Kompatscher. L'Alto Adige sarà interessato da regole da “zona gialla”, con bar, ristoranti e negozi aperti, e limitazioni legate solo a giornate e orari.

 

I numeri in breve:

Test PCR:

Tamponi effettuati ieri (5 gennaio): 2.561

Nuovi casi testati positivi da PCR: 320

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 30.451

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 370.250

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 164.792 (+549)

 

Test antigenici:

Test antigenici eseguiti ieri: 1.746

Numero delle persone testate positive dai test antigenici: 294

 

Altri dati:

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 190

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate: 150 (al 5/1/2021)

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes: 14 (14 a Colle Isarco e 0 a Sarnes) 

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 23

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 762 (+4)

Persone in isolamento domiciliare: 8.510

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 69.741

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 78.251

Persone guarite da PCR 18.584 (+124). A queste si aggiungono 1.533 (+5) persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test; inoltre persone guarite per indagine epidemiologica: 7.006 (+136).

Collaboratori/collaboratrici dell'Azienda sanitaria positivi al test: 1.437, di questi 1.064 guariti. Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta: 41, di questi 29 guariti (al 02.01.2021)

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 15:08

Le minoranze proprio questo pomeriggio hanno presentato una mozione per chiedere la creazione di una commissione d'indagine per verificare il tasso di effettiva diffusione del virus Covid-19 sul territorio Trentino, le modalità del suo monitoraggio e le azioni adottate per la sua gestione

26 gennaio - 15:30

La giornata di Conte è iniziata con l'ultimo Consiglio dei Ministri per poi proseguire al Quirinale e al Senato, dove ha annunciato la sua decisione a Mattarella e ai presidenti delle Camere. Al vaglio ora le varie opzioni: dal Conte "ter" allo scioglimento delle Camere

26 gennaio - 13:34

Bolzano fa un passo indietro dopo la mancata accettazione della classificazione del Cts e l'inserimento a livello europeo nella "zona rosso scuro". Pronta una nuova ordinanza che introduce restrizioni da domenica 31 gennaio. Kompatscher: "Sappiamo che le classificazioni nazionali e europee hanno conseguenze giuridiche. Per questo abbiamo deciso di prendere atto di questa situazione"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato