Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, dalla scuola, i negozi aperti alle libertà di movimento. Ecco le nuove regole in Alto Adige

Ecco in sintesi le nuove regole adottate da oggi, lunedì 15 marzo, in Alto Adige che si trova in zona arancione. Fondamentali rimangono l'utilizzo della mascherina, il distanziamento e la pulizia delle mani 

Pubblicato il - 15 marzo 2021 - 08:49

TRENTO. Da oggi il Trentino si trova in zona rossa mentre l'Alto Adige è in zona arancione. In provincia di Bolzano entreranno in vigore nuove regole meno rigide rispetto a quelle adottate nelle ultime settimane.

 

Ci sarà più libertà di movimento, le lezioni frontale nelle scuole medie riprenderanno a partire dal 22 marzo e dalla stessa data riapriranno i negozi fino alle ore 18.

Rimangono ovviamente fondamentali per tutti le norme che riguardano l'utilizzo della mascherina, il distanziamento e l'igiene delle mani

 

Ecco le regole che sono in vigore in Alto Adige

 

SPOSTAMENTI

Da oggi, lunedì 15 marzo, è prevista maggiore libertà di movimento all'interno dei Comuni. Sarà nuovamente possibile utilizzare mezzi di trasporto privati per raggiungere un luogo all'interno del Comune di residenza con l’obiettivo di fare una passeggiata e praticare sport individuali.

Rimarrà in vigore il divieto notturno di spostamento dalla propria abitazione, ma dalle 22 alle 5. Durante quella fascia oraria gli spostamenti sono consentiti solo sulla base di comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute, per motivi di studio o per ragioni necessarie o urgenti.


 

SCUOLE

Per le scuole medie le lezioni frontali riprenderanno il 22 marzo. Al fine di tenere il più possibile sotto controllo il rischio di infezione, i test rapidi nasali saranno ora utilizzati anche nelle scuole secondarie di primo grado, dopo la positiva esperienza fatta nelle scuole elementari.

A differenza dei gradi scolastici inferiori, gli alunni delle scuole secondarie di secondo grando devono resistere ancora per qualche settimana con la dad. Dal oggi saranno nuovamente garantite lezioni pratiche e lezioni di laboratorio, come previsto dalla normativa statale.


 

NEGOZI

A partire dal 22 marzo i negozi potranno riaprire per i residenti nel comune e per le persone che si trovano nel comune per motivi legittimi. I negozi saranno aperti dal lunedì al venerdì e fino alle ore 18. Nelle attività produttive i protocolli di sicurezza prevedono test periodici per i dipendenti.


 

BAR E RISTORANTI

Per il momento, bar e ristoranti devono restare chiusi. Il ritiro di cibo di asporto dai ristoranti tra le 5 e le 20 è sempre possibile. Nella stessa fascia oraria sono possibili anche servizi di consegna di cibo. Il servizio di asporto è ancora sospeso, invece, per i bar. Per quanto riguarda il divieto di consumo di cibi e bevande su strade, piazze e altri luoghi pubblici viene specificato che la misura è pensata per evitare assembramenti di persone.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 05:01
Tra le richieste di alcuni genitori vi è la reintroduzione delle 'bolle' già usate in pandemia o un ridimensionamento del numero dei gruppi [...]
Cronaca
04 dicembre - 19:40
Mentre restano stabili i ricoveri e non si segnalano decessi cresce il contagio in provincia. A Trento ci sono 42 nuovi positivi, a Rovereto e [...]
Cronaca
04 dicembre - 20:37
Si sono ritrovati come ogni sabato in piazza Dante, dove nel pomeriggio hanno disturbato il traffico sulle strisce pedonali che conducono alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato