Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, il protocollo di apertura Rsa trentine modello per l'Italia. Parolari: ''Ora lo stato maggiore di Upipa si dimetta''

L'iniziativa e il protocollo per la riapertura in sicurezza delle Rsa, avevano visto l'impegno dell'ex presidente Francesca Parolari. Per lei erano arrivate molte critiche dai componenti del consiglio di amministrazione di Upipa. Ora, però, questa stessa iniziativa è stata giudicata positiva dal ministro Speranza e richiesta anche in altre parti d'Italia

Di GF - 17 April 2021 - 12:41

TRENTO. “Dopo migliaia di visite zero contagi, miglioramento immediato ed esponenziale dello stato di benessere e di salute degli ospiti, dello stato d’animo dei famigliari e del personale, crescita dell’attrattività delle strutture” ed ora “il protocollo operativo per l’apertura in sicurezza viene richiesto a gran voce da enti, singoli, associazioni e comitati di tutta Italia”.

 

L'ex presidente di Upipa, l'ente gestore a cui fanno riferimento il maggior numero di Rsa in Trentino, Francesca Parolari, torna a parlare dell'importante iniziativa che aveva messo in campo nei mesi scorsi con l'adesione di alcune strutture. Una decisione di riapertura per il benessere degli ospiti criticata da altri colleghi fino ad arrivare alla sua sfiducia in Consiglio.

 

Ora qei protocolli di sicurezza che era stati elaborati per l'apertura delle case di riposo in Trentino a livello nazionale sono prese d'esempio. “L'iniziativa – ha spiegato in un documento Parolari - è stata presentata anche in Parlamento dall'onorevole Rossini che lo mette a disposizione del Paese. Il Ministro Speranza lo apprezza, invita ad applicarlo in tutte le situazioni in cui ci sono le condizioni per farlo, ribadisce che è pienamente legittimo e che non c’è alcun bisogno di approvazione per metterlo in pratica, smentendo in maniera clamorosa chi ha continuato per mesi a sostenere l’illegittimità del comportamento della sottoscritta e di chi, con lei, ha deciso di riaprire ai familiari”.

 

Una situazione, spiega ancora l'ex presidente di Upipa, che in Trentino vede giorno dopo giorno nuove situazione drammatiche di familiari che da oltre un anno vivono un vero e proprio calvario. Coniugi anziani che, dopo una vita trascorsa assieme, seppur vaccinati non possono avere il minimo contatto fra loro; giovani figlie a cui è impedito di avvicinare le madri, anch’esse vaccinate, colpite da Alzheimer precoce.

 

“Ci troviamo davanti ad un sistema di Rsa trentine – scrive Francesca Parolari – che si dimostra ancora sordo davanti alla richiesta legittima di umanizzazione delle cure e che annaspa, visibilmente in difficoltà, inventandosi proposte di protocolli alternativi francamente fantasiose e ad oggi palesemente inapplicabili pur di non riconoscere la correttezza, ragionevolezza e fondatezza dell’azione delle Apsp che hanno deciso di riaprire in sicurezza”.

 

E la Parolari al termine del documento si rivolge anche a chi l'ha accusata di avere leso l’immagine di Upipa e di aver agito violando le norme. A chi ha poi chiesto la convocazione di un’assemblea affinché venisse “valutato” il suo comportamento per poi sfiduciarla e costringerla alle dimissioni. “Ora che il Ministro Speranza in persona, l’estensore della norma, ha sconfessato chi mi accusava, ora che abbiamo in mano i risultati di una sperimentazione che funziona e che, ciononostante, ci si ostina a non applicare, di fronte a ospiti e familiari depressi, prostrati ed esausti, come conferma anche una recentissima indagine svolta in Alto Adige, e ad una opinione pubblica giustamente indignata, sono io a chiedere a coloro che da me pretendevano la retromarcia a capo chino se non ritengano invece doveroso valutare il loro comportamento e assumere le decisioni conseguenti, facendo un dignitoso passo indietro”.

 

Qui il documento completo firmato di Francesca Parolari 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 maggio - 16:23
Il flusso alla Trentino Music Arena è intenso, ma scorrevole. Aumenta sensibilmente anche l’affluenza nei parcheggi, che cresce a un ritmo di [...]
Cronaca
20 maggio - 16:40
L'incidente è avvenuto in Valsugana, impatto tra una moto e un'auto. Un 66enne è stato trasferito all'ospedale
Cronaca
20 maggio - 13:47
Sono già migliaia i fan arrivati alla Trentino Music Arena per il concerto di Vasco Rossi. Gli stand interni all'Arena sono [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato