Contenuto sponsorizzato

FOTO. Ancora senza esito le ricerche della coppia di Bolzano scomparsa il 4 gennaio. Si cerca lungo l'Adige

Sono ripartite nella mattinata di sabato 9 gennaio le ricerche della coppia bolzanina scomparsa nel tardo pomeriggio di lunedì 4. I vigili del fuoco, le forze dell'ordine e il soccorso alpino hanno percorso con i gommoni il fiume Adige, non trovando ancora alcuna traccia di Laura Perselli e Peter Neumair

Pubblicato il - 09 gennaio 2021 - 17:17

BOLZANO. Proseguono ininterrotte le ricerche dei coniugi Laura Perselli e Peter Neumair, scomparsi ancora a inizio settimana. La coppia di bolzanini, rispettivamente di 63 e 68 anni, non risulta rintracciabile dalle 18 di lunedì 4 gennaio, ultimo momento in cui sono stati visti.

 

 

Nella giornata di sabato 9 gennaio, dunque, le ricerche hanno ripreso avvio, con i vigili del fuoco, il soccorso acquatico e le forze dell'ordine impegnate a cercare i due lungo il corso del fiume Adige. Nelle scorse giornate, si erano passati al setaccio il fiume Isarco, il torrente Talvera e il Renon, anche in questo caso senza risultati.

 

 

Ingenti i mezzi messi a disposizione della ricerca, tra elicotteri, gommoni e il nucleo cinofilo, intervenuto a partire dall'abitazione della coppia, situata in via Castel Roncolo. Fino ad ora né le indagini sulle celle telefoniche né quelle sui gestori delle linee pubbliche di trasporto hanno portato a risultati.

 

 

Dopo 5 giorni, le speranze di ritrovare vivi Perselli e Neumair divengono ancora più basse, anche se nessuna pista può essere esclusa.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

26 gennaio - 07:54

Ieri a parlare è stato lo zio del giovane indagato per l’omicidio dei genitori e l’occultamento dei cadaveri dichiarando che secondo lui "Sicuramente non è stato un allontanamento volontario o un incidente" e sulla possibilità che i due corpi siano nel fiume ha dichiarato che potrebbe essere anche un depistaggio 

25 gennaio - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato