Contenuto sponsorizzato

Il punto vaccinale a Trento in versione minimal tra mezzo padiglione inutilizzato e spazi ridotti all'osso

Nella giornata di lunedì c'è stata un po' sovrapposizione di categorie aventi diritto e un po' di confusione per l'aggiunta di qualche novità sul sistema di accettazione. Nel frattempo la sospensione in via precauzionale di AstraZeneca ha comportato un cambio d'azione e una rimodulazione delle somministrazioni programmate: si va avanti con Pfizer e Moderna

Di Luca Andreazza - 16 marzo 2021 - 21:47

TRENTO. Sembrano superate a Trento le criticità causate da code e rallentamenti al punto vaccinale di via Briamasco nel padiglione di Trento Expo. Assembramenti e malumori per la sovrapposizione di diverse categorie quali i richiami per gli over 80, la prima dose per gli over 75, insegnanti e forze dell'ordine. Ci sono stati anche ritardi di un'ora. Martedì invece si è andati già più rapidamente.

 

Nella giornata di lunedì c'è stata anche un po' di confusione per l'aggiunta di qualche novità sul sistema di accettazione; un aggiornamento che ha causato ritardi anche per la necessità di riprendere dimestichezza con le procedure. Nel frattempo la sospensione in via precauzionale di AstraZeneca ha comportato un cambio d'azione e una rimodulazione delle somministrazioni programmate. Si va avanti con Pfizer e Moderna (Qui articolo).

Intanto per proseguire la campagna prosegue con gli altri prodotti a disposizione delle autorità. "Per contenere il più possibile inevitabili disagi alla popolazione più anziana, il vaccino Pfizer sostituirà temporaneamente AstraZeneca". Queste le parole dell'assessora Stefania Segnana dopo aver ricevuto conferma dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari che la proposta avanzata ieri in task force si è tradotta in una riorganizzazione del precedente piano. Bloccate le somministrazioni al personale scolastico e alle forze dell'ordine (Qui articolo). 

La razionalizzazione della platea avente diritto alla vaccinazione in questa fase e l'aver superato alcuni problemi del sistema di accettazione hanno consentito il ritorno a un flusso più costante, niente code e assembramenti come 24 ore fa con gli addetti della Protezione civile chiamati pazientemente a mantenere l'ordine e chiedere la massima osservanza delle regole tra mascherine indossate correttamente e il rispetto del distanziamento fisico.

 

 

La location di Trento Expo in via Briamasco è sicuramente molto funzionale, resta forse da capire perché sia stata allestita in maniera così minimale. Gli sportelli non sembrano proprio a prova di privacy. Il padiglione utilizzato per la campagna si spinge fino a 2.525​ metri quadri, ma solo una parte è stata allestita a questo scopo e le sedie per l'attesa non sembrano molte, mentre circa metà del salone è praticamente libera e inutilizzata. Se non altro i servizi igienici sarebbero separati: il salone B è riservato alle persone in attesa di completare l'iter burocratico o la vaccinazione, mentre agli operatori sanitari sono destinati quelli nel padiglione A nel semi-interrato. 

 

Gli spazi ci sono sia all'interno che all'esterno della struttura, ma in questo momento si preferirebbe limitare tutto all'indispensabile. In questo senso c'era stata qualche critica anche a Rovereto con gli anziani costretti a restare in piedi per diversi minuti in attesa del proprio turno (Qui articolo). 

 

Al netto di tagli e ritardi nelle forniture o il blocco di AstraZeneca, la campagna vaccinale trentina sembra un po' farraginosa (Qui articolo) e anche la logistica potrebbe venire migliorata per garantire spazi più larghi, soprattutto nel caso in cui si riuscisse, finalmente, a poter andare a regime nelle somministrazioni

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
27 novembre - 20:26
Trovati 188 positivi, 2 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 112 guarigioni. Sono 44 i pazienti in ospedale. Sono 833.300 le dosi di [...]
Politica
27 novembre - 19:46
Le attiviste hanno ricordato anche la recente aggressione avvenuta in centro, e arrivata dopo un evento che serviva per autofinanziare la [...]
Cronaca
27 novembre - 19:29
Il genoma è stato sequenziato al laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato