Contenuto sponsorizzato

Le ricerche di Peter Neumair sospese per il buio. Non ci sono ancora conferme sul ritrovamento di un corpo. I sommozzatori ritornano in azione domani

Un pomeriggio particolarmente convulso in Alto Adige con notizie che si sono rincorse, senza però essere state confermate dalla Procura. L'ecoscandaglio ha segnalato una sagoma compatibile con quella di un corpo. I soccorritori hanno fissato una fune d'acciaio tra le rive per attaccare una sicura per il sommozzatore dei vigili del fuoco che si immergerà per l'operazione di verifica e dell'eventuale recupero

Pubblicato il - 09 febbraio 2021 - 19:02

BOLZANO. Sono state sospese le ricerche del corpo di Peter Neumair nell'Adige, le attività sono state bloccate per il buio. Le squadre ritornano in azione nella giornata di domani, mercoledì 10 febbraio, nel punto in cui l'ecoscandaglio ha segnalato una sagoma compatibile con quella di un corpo (Qui articolo).

 

L'avvistamento è avvenuto intorno alle 14 di oggi, la conferma non è ancora stata data perché il corpo non è ancora recuperato: si troverebbe a circa due metri di profondità in un punto di acqua torbida per la pioggia degli ultimi giorni e di forte corrente. Un pomeriggio particolarmente convulso in Alto Adige con notizie che si sono rincorse, senza però essere state confermate dalla Procura. 

 

I soccorritori hanno fissato una fune d'acciaio tra le rive per attaccare una sicura per il sommozzatore dei vigili del fuoco che si immergerà per l'operazione di verifica e dell'eventuale recupero.

 

Un primo tentativo è stato eseguito ma senza successo, poi l'aggiunta della difficoltà legata all'oscurità ha portato le autorità a rimandare alle prossime ore l'attività.

 

Le attività sull'Adige si sono intensificate in queste ore dopo due giorni di stop e ora l'ecoscandaglio avrebbe segnalato la presenza di un corpo all'altezza di Laimburg, pochi chilometri a sud di Vadena. Circa 9 chilometri dal ponte di Ischia-Frizzi, sul quale erano state trovate tracce di sangue, compatibile con quello di Peter Neumair.

 

Il corpo di Laura Perselli era stato ripescato invece sabato 6 febbraio a circa 100 metri a nord del ponte di San Floriano sul territorio comunale di Egna, ma soprattutto subito dopo Ora (Qui articolo).

 

Nel frattempo sono attesi per le prossime ore i risultati dell'autopsia sul corpo di Perselli, ma anche la decisione del tribunale del riesame che si deve esprimere sulla richiesta della difesa di annullare l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Benno Neumair, il figlio della coppia scomparsa, che si trova in carcere a Bolzano con l'accusa omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 05:01
Tra le richieste di alcuni genitori vi è la reintroduzione delle 'bolle' già usate in pandemia o un ridimensionamento del numero dei gruppi [...]
Cronaca
04 dicembre - 19:40
Mentre restano stabili i ricoveri e non si segnalano decessi cresce il contagio in provincia. A Trento ci sono 42 nuovi positivi, a Rovereto e [...]
Cronaca
04 dicembre - 20:37
Si sono ritrovati come ogni sabato in piazza Dante, dove nel pomeriggio hanno disturbato il traffico sulle strisce pedonali che conducono alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato