Contenuto sponsorizzato

Scarica i liquami nel rio facendo morire tutte le trote, condannato un allevatore della Val di Non

E' stata risarcita anche l'Associazione pescatori, nel rio erano stati sversati centinaia di metri cubi di liquami che avevano sterminato la trota fario 

Pubblicato il - 07 March 2021 - 08:57

TRENTO. Aveva deciso di scaricare nel rio diversi metri cubi di liquami portando, in questo modo, danni irreparabili all'ecosistema con la morte dell'intera popolazione di trote fario.

 

Un allevatore della Val di Non è stato ora condannato a 3 anni di reclusione e al pagamento, in totale, di 150 mila euro.

 

L'inquinamento è avvenuto nel rio San Romedio e i fatti al 2018. Centinaia di metri cubi scaricati in acqua e sia gli uomini del corpo forestale che l'associazione pescatori della Valle di Non avevano cercato in tutti i modi di salvare i pesci dalla schiuma bianca che si era creata e dal liquido nero.

 

Le carte dell'inchiesta parlano di “264 metri cubi di liquami bovini” che l'azienda dell'agricoltore aveva prodotto.

 

Le conseguenze, come già detto, furono disastrose.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
07 July - 17:49
L’aggredito è stato trasferito d’urgenza in ospedale dove si trova tutt’ora ricoverato con una ferita a un polmone. Il 58enne invece è [...]
Cronaca
07 July - 16:00
Il 29enne trentino si trova ricoverato all'ospedale di Treviso. Il presidente della Regione Veneto: "Situazione ancora delicata per il 29enne: ci [...]
Esteri
07 July - 16:06
Boris Johnson si è dimesso dalla carica primo ministro, ma resterà alla guida del governo britannico fino a ottobre, quando sarà scelto il nuovo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato