Contenuto sponsorizzato

Vaccino anticovid, Pfizer diminuisce la consegna delle dosi. Il Trentino tra le zone più penalizzate

La Pfizer ha comunicato, senza alcun preavviso, nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio, che avrebbe unilateralmente ridotto le fiale destinate all’Italia nel corso della prossima settimana del 29%

Di GF - 17 January 2021 - 13:15

TRENTO. Un calo delle dosi del vaccino Pfizer di circa il 60% rispetto a quanto erano stato preventivato per il Trentino. Il dato risulta da una tabella che è stata diffusa nelle scorse ore dall'ufficio del Commissario straordinario e che mostra gli effetti che si avranno dal 19 gennaio a seguito della decisione della società di diminuire le consegne.

 

In base a questa tabella la regione Veneto invece di ricevere le sue 46800 dosi ne riceverà poco più di 22 mila.

 

Numeri in calo anche per il Trentino Alto Adige. A Bolzano arriveranno 3510 dosi invece di 8190 mentre a Trento 2340 dosi invece di 5850. Non saranno consegnate 3510 dosi e questo significa  che mancherà il vaccino per oltre 21mila trentini la prossima settimana. 

 

I dati mostrano come la Pfizer abbia deciso di distribuire le varie consegne che verranno fatte nella prossima settimana.

 

Oltre al Veneto e Trentino Alto Adige ci saranno poi Sardegna, Emilia Romagna e Friuli Venezia Giulia tra le regioni che vedranno il calo maggiore. Nessuna diminuzione invece per Abruzzo, Basilicata, Marche, Molise, Umbria e Valle d'Aosta.

 

Qui la tabella:

La Pfizer ha comunicato, senza alcun preavviso, nel pomeriggio di venerdì 15 gennaio, che avrebbe unilateralmente ridotto le fiale destinate all’Italia nel corso della prossima settimana del 29%” ha spiegato in una nota l’ufficio stampa del commissario all’emergenza Covid Domenico Arcuri annunciando che la prossima settimana arriveranno 164970 dosi in meno.

 

"La Pfizer ha altresì unilateralmente redistribuito le dosi da consegnare ai 293 punti di somministrazione sul territorio italiano. Di conseguenza, e in modo del tutto arbitrario, considerando che era già stato comunicato dal Commissario Straordinario alle Regioni che da lunedì 18 gennaio una fiala avrebbe contenuto 6 dosi di vaccino, come da recenti indicazioni di Ema e di AIFA, nella prossima settimana a fronte delle 562.770 dosi previste, verranno consegnate 397.800 dosi”.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 March - 15:03

Il sindaco di Pergine-Valsuagana contro chi non rispetta le regole anti-Covid: “Domenica ho ricevuto decine di chiamate, messaggi e video di cittadini per segnalare assembramenti di persone, molte senza mascherina, che dimostrano solo la mancanza di responsabilità nei confronti innanzitutto dei propri familiari anziani”

08 March - 15:10

Il giovane, alla presenza dei suoi avvocati, ha ammesso le sue responsabilità in merito al decesso dei genitori Peter Neumair e Laura Perselli.  La vicenda è iniziata il 4 gennaio scorso 

08 March - 13:59

A limitare la possibilità di autodeterminarsi e il concetto stesso di libertà, esistono anche realtà come le associazioni pro life e contesti universitari come il Campus bio-medico di Roma, un policlinico privato e cattolico ma accreditato con il Servizio sanitario nazionale. Negli scorsi mesi, per esempio, le strade di Trento sono state percorse da camion vela che promuovevano la nuova campagna di Pro Vita & Famiglia e alcuni muri della città accolgono ancora manifesti antiabortisti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato