Contenuto sponsorizzato

Concerto Vasco, al soundcheck erano poche migliaia ma sul campo già tanta spazzatura. Ianeselli: ''Grazie agli operatori ecologici che hanno ripulito l'Arena per oggi''

Erano attesi 12mila super fan ieri sera ma anche se i presenti erano circa la metà i rifiuti lasciati sul campo erano davvero molti. Per fronteggiare i 120mila di questa sera sono in pista 1.500 bagni chimici, 67 isole ecologiche, 480 bidoni e 250 operatori a rotazione su tre turni

Di L.P. - 20 maggio 2022 - 12:43

TRENTO. ''C'è chi al concerto si diverte e c'è chi per il concerto lavora. Grazie agli operatori ecologici che la notte scorsa hanno lavorato per ripulire la Music Arena''. Così il sindaco di Trento Franco Ianeselli ha voluto ringraziare il personale al servizio di questo mega evento che questa sera si concretizzerà con la carica dei 120mila spettatori annunciati. Ieri erano attesi circa 12mila fan ma ce n'erano meno della metà eppure la sporcizia lasciata sul campo era già tanta.

 

Moltissima plastica, molti rifiuti legati principalmente al bere e al mangiare d'altronde molti dei presenti erano entrati a partire dalle 14 per il soundcheck fissato intorno alle 21. Oggi sicuramente andrà molto peggio perché i cancelli sono aperti dalle 9 del mattino e le persone attese saranno 20 volte superiori ma il Comune è pronto. Sono 1.500 i wc posizionati tra l'Area di San Vincenzo e le zone di passaggio della città a servizio del concerto di Vasco Rossi. E ben 250 operatori al lavoro su tre turni per garantire la copertura delle 24 ore già dalla notte di giovedì 19 maggio per pulire strade (la folla poi la sera dovrà defluire attraverso le vie di Trento) e soprattutto l'arena.

 

Dolomiti Ambiente ha posizionato 50 isole per la raccolta differenziata (plastica, carta, organico, vetro e residuo) lungo i percorsi pedonali e nel centro storico, in modo da intercettare i rifiuti lasciati dai fan di Vasco nella giornata di venerdì, nel tragitto verso il concerto, e poi nella notte tra venerdì e sabato, durante il deflusso. Altre 17 isole per la differenziata sono allestite nelle zone di ristoro e nei parcheggi, da quelli più lontani a Trento Nord fino a quelli più vicini all’area del concerto. Sono 67 in totale le isole ecologiche.

 

Ancora: 480 bidoni sono distribuiti in tutto il prato della Trentino Music Arena. Ripulita la città, entro lunedì le squadre di Dolomiti Ambiente provvederanno alla raccolta dei rifiuti nella Music Arena. A supportare gli addetti ci sarà anche la protezione civile, che si incaricherà tra l’altro del ristoro dei lavoratori. La società metterà in campo 75 mezzi: dal cosiddetto “ragno” alle spazzatrici (20 in tutto) e 4 trattori con “ranghinatore” (rastrello meccanico per la raccolta dei rifiuti) che saranno impiegati per la pulizia dell’arena.

 

Il 21 maggio alle 8 scatta anche il piano straordinario per la pulizia dei parchi cittadini. All’opera ci saranno 35 lavoratori socialmente utili più il personale delle cooperative sociali che già abitualmente si occupano della manutenzione delle aree verdi, per un totale di 64 addetti. Il lavoro sarà organizzato per zone con particolare attenzione all’Oltrefersina, alle Albere e al Lungadige e in generale a tutta l’area interessata dal deflusso del pubblico.

 

Il grazie a questi lavoratori, quindi, è dovuto. ''E grazie alle donne e agli uomini della polizia locale, delle forze dell'ordine, della protezione civile che da giorni lavorano senza sosta per la riuscita del concerto di Vasco. Senza di voi - conclude Ianeselli - nessun grande evento sarebbe possibile. Grazie''.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
04 luglio - 19:47
Il presidente della Società meteorologica italiana a il Dolomiti: “Ci sarei potuto essere anche io lassù. Quel ghiacciaio, visto da fuori, non [...]
Cronaca
04 luglio - 20:40
Dal 2012 al 2020 è stato a capo del soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, Paolo Dani era un'espertissima guida alpina. L'addio dei colleghi: [...]
Cronaca
04 luglio - 17:50
Era una delle persone che si temeva potesse essere sotto la valanga causata dal seracco che è crollato ieri sulla Marmolada ma è stato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato