Contenuto sponsorizzato

Covid, Fugatti: “Le zone colorate vanno superate, il cambio di colore dà un messaggio negativo”

Il presidente della Pat ha detto la sua anche sulla suddivisione dell’Italia in zone con le relative restrizioni. “Le zone colorate il loro senso lo hanno avuto nella fase centrale di questo evento pandemico, credo che la richiesta delle Regioni di superare questo protocollo abbia senso. Noi siamo d’accordo”

Di T.G. - 21 gennaio 2022 - 15:29

TRENTO. Il Trentino resta in zona gialla, questo il primo dato della giornata confermato dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti durante l’ultima conferenza stampa. “Nei giorni scorsi – ha affermato Fugatti – avevamo messo in allerta sul rischio di entrare in zona arancione ma alla fine i dati negativi si sono stabilizzati”.

 

Attualmente sono 167 i ricoveri di cui 23 in terapia intensiva, ciò significa che i posti letto occupati nei normali reparti sono 144 (QUI i dati completi). Numeri che per l’appunto consentono al Trentino di rimanere in zona gialla, benché, ha spiegato Fugatti “la situazione deve essere continuamente monitorata”.

 

Il presidente della Pat ha detto la sua anche sulla suddivisione dell’Italia in zone con le relative restrizioni. “Le zone colorate il loro senso lo hanno avuto nella fase centrale di questo evento pandemico, oggi che si sta sviluppando in modo diverso con contagi che sono alti ma con una capacità di penetrazione minore e una crescita della consapevolezza dei cittadini sulle regole, credo che la richiesta delle Regioni di superare questo protocollo abbia senso. Noi siamo d’accordo”. Di conseguenza anche il Trentino può essere annoverato fra quei territori che hanno chiesto al Governo Draghi di rivedere se non addirittura abolire le zone colorate.

 

Nel frattempo il Governo ha varato un nuovo Dpcm che introduce ulteriori restrizioni estendendo l’obbligo di Green pass anche per entrare in alcuni negozi. “Crediamo sia una scelta del Governo sostanzialmente le Regioni hanno aderito a queste decisioni”, il commento di Fugatti che poi è tornato sulle zone colorate: “Con il passaggio da zona bianca a zona gialla è cambiato poco, però, un eventuale passaggio di colore crea qualche forma di sfiducia. Anche in zona arancione cambierebbe poco per l’85% della popolazione vaccinata ma il passaggio di colore rischia di diventare un messaggio negativo”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 maggio - 19:13
A Trento per Vasco sono arrivati in tanti: genitori con figli adolescenti, coppie di fidanzati e gruppi di amici. L'attesa sotto il sole non [...]
Cronaca
19 maggio - 18:21
I cuccioli sono stati salvati da una donna che stava correndo nei boschi quando ha sentito i guaiti. Ora sono stati presi in custodia dai volontari [...]
Cronaca
19 maggio - 18:43
Visto il grande afflusso di auto sulla zona di Trento Sud il traffico dell'autostrada viene deviato su Trento Nord. Ecco il piano della viabilità [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato