Contenuto sponsorizzato

Le fiamme non si fermano, nel Bellunese peggiora la situazione. Focolai nella notte a pochi metri dalle case, Padrin:''L'aria è tornata irrespirabile, rimanete in casa''

Nel corso della notte è ripartito anche un focolaio che si trova a poca distanza dal cimitero delle vittime del Vajont di Fortogna. Dalle prime ore di questa mattina stanno operando i vigili del fuoco e gli elicotteri

Di G.Fin - 26 marzo 2022 - 08:45

BELLUNO. “L'aria è tornata irrespirabile, invito a rimanere in casa il più possibile con mascherine all'aperto”. Queste le parole del sindaco di Longarone e presidente dalla Provincia di Belluno, Roberto Padrin, che purtroppo attraverso i canali social ha informato la popolazione che nelle ultime ore la situazione degli incendi che hanno coinvolto le Dolomiti bellunesi è tornata a peggiorare.

 

“Nella notte – spiega - purtroppo è ripartito un focolaio sopra il cimitero delle vittime del Vajont di Fortogna. Gli elicotteri quest'oggi erano già sul posto all'alba”.

L'incendio presente a Soffranco, invece, si è diretto verso Mezzocanale avvicinandosi pericolosamente ad alcune strutture e questo continua a portare purtroppo a mantenere chiusa la 251 della val di Zoldo.

 

Nelle scorse ore l'Ulss 1 Dolomiti evidenziato un aumento delle concentrazioni delle polveri (PM10) a causa degli incendi. Oltre a ciò, è stata anche individuata la presenza in atmosfera di idrocarburi policiclici aromatici (IPA) “con valori riscontrabili in altre situazioni critiche non emergenziali e nell’ordine di grandezza del limite medio annuo”.

Alla luce di ciò, sono state confermate le raccomandazioni impartite sia dall'Ulss che dall'Arpav e che consistono nel limitare le attività all’aperto, specie per i bambini e per le persone con malattie
respiratorie e di indossare mascherina Ffp2 per coloro che devono condurre attività all’aperto.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 luglio - 19:04
È la 54enne trentina Liliana Bertoldi la quarta vittima della tragedia sulla Marmolada. La donna era molto conosciuta in Trentino per via del [...]
Cronaca
05 luglio - 19:37
Le accuse di Debora Campagnaro, sorella di Erica una delle alpiniste disperse dopo la tragedia sulla Marmolada: “Se ci fosse stato un bollettino [...]
Cronaca
05 luglio - 18:21
Grande il lutto in tutta la comunità per la scomparsa di Filippo Bari, morto sul ghiacciaio della Marmolada: parte anche una raccolta fondi. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato