Contenuto sponsorizzato

Air France torna al Catullo: ecco il volo che 'unisce' Parigi e Verona (e tutti i nuovi collegamenti dello scalo in vista dell'estate)

Dopo 9 anni Air France, la compagnia di bandiera francese, torna ad operare al Catullo con un collegamento con il Charles de Gaulle. Bonetti (Ad di Catullo): "E' un risultato importante per tutta la nostra chatchment area, Trentino ovviamente compreso"

Di Filippo Schwachtje - 02 aprile 2024 - 19:03

VERONA. Air France torna a collegare Verona e Parigi, le due città dell'amore: al Catullo arriva il primo volo dall'aeroporto Charles De Gaulle della capitale francese. L'aereo, un Embraer E190, è atterrato nello scalo veronese poco dopo le 14 di oggi (2 aprile), segnando come detto il ritorno della compagnia di bandiera francese al Catullo: per l'occasione, è arrivato a Verona anche il senior vice-president Europe del gruppo Air France-Klm, Noud Duyzings, che insieme ai passeggeri del volo è stato accolto da due attori in costume, appartenenti a Casa Shakespeare di Verona, con una breve interpretazione dell'opera che celebra l'amore per eccellenza, Romeo e Giulietta.

Il volo, dicono le autorità dello scalo veronese, sarà attivo tre volte a settimana (martedì, giovedì e sabato), che diventeranno due volte a settimana (martedì e sabato) durante i mesi di luglio ed agosto. La partenza da Parigi è prevista alle 12 e 35 con arrivo alle 14.05. Il rientro da Verona sarà invece alle 14 e 50 con arrivo nella Ville Lumière alle 16 e 35.

 

“Siamo molto contenti oggi di accogliere questo vettore molto prestigioso – dice a il Dolomiti l'Ad di Catullo, Alessandra Bonetti – che mancava da 9 anni da Verona e che opererà questo collegamento tre volte a settimana con l'aeroporto Charles de Gaulle, uno dei più importanti hub europei”. Insomma, grazie alla nuova tratta tutti i viaggiatori potranno raggiungere Parigi dal Catullo per visitare la capitale francese o, con un unico biglietto, passare attraverso il Charles de Gaulle come hub per raggiungere qualsiasi altra destinazione con Air France, vettore in grado di offrire un'enorme connettività a livello globale.

 

“E' un risultato importante – continua Bonetti – che il gruppo Save ed il Catullo hanno portato a tutta la nostra catchment area, Trentino ovviamente compreso, guardando anche alle Olimpiadi di quest'estate a Parigi: vorremmo, da una parte, che i residenti del nostro territorio di riferimento approfittassero di questo volo per vedere lo spettacolo nella capitale francese, fornendo dall'altra ai parigini un'opzione per 'sfuggire' al caos dell'evento. A livello di numeri i voli di oggi, nonostante la fase di promozione sia solo all'inizio, presentano tassi di riempimento altissimi, pari per l'arrivo e la partenza rispettivamente al 92% e all'85%”.

 

“Celebrare il ritorno di Air France a Verona – sono invece le parole di Eléonore Tramus, general manager East Mediteanean Air France-Klm – è un momento di grande orgoglio: dimostriamo infatti l'importanza fondamentale che ha per noi il mercato italiano, mentre rafforziamo la nostra presenza nel nord-est. Grazie al nostro hub di Parigi CDG, possiamo essere vicini alle esigenze dei clienti offrendo accesso ad un ampio network di destinazioni internazionali. Il tutto, con lo stile distintivo per cui la compagnia è famosa in tutto il mondo”. Attraverso questo collegamento, i clienti italiani avranno accesso ad importanti destinazioni chiave per Air France come Boston, New York, Los Angeles, Abu Dhabi, Johannesburg, Mauritius, Tokyo Haneda, Singapore, Pechino e molte altre.

 

Al di là di Parigi però, sono molte le destinazioni offerte dal Catullo in vista dell'estate: “Limitandoci alle novità – spiega Bonetti – possiamo citare il collegamento con Madrid, operato sia da Volotea che da Ryanair, o quelli con Valencia, Bordeaux, Copenhagen, Praga, Comiso e Salerno. Queste le principali destinazioni, alle quali andranno aggiunti però anche dei collegamenti con Zara: si tratta di voli che stanno partendo in queste fasi ed i biglietti possono già essere acquistati. Invitiamo quindi chiunque programmi un viaggio a visitare il nostro sito, o quelli delle compagnie che operano al Catullo, per trovare tutti i dettagli e le informazioni”.

 

Per quanto riguarda poi il Progetto Romeo, relativo ai lavori di ampliamento e di riqualificazione dello scalo veronese, le opere proseguono secondo cronoprogramma, spiega ancora l'Ad del Catullo, in vista del grande appuntamento con le Olimpiadi invernali 2026: “Il nostro aeroporto non ha mai smesso di funzionare – conclude – durante i lavori. Le varie aree ed impianti entreranno in funzione progressivamente man mano che avanzano le attività: a maggio per esempio verrà aperto il collegamento arrivi-partenze”.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 aprile - 06:01
La bufera dopo il post (poi rimosso) del Consigliere comunale a Rovereto: "L'Iran dovrebbe radere al suolo Israele". Dal commento a mettere nel [...]
Cronaca
15 aprile - 20:37
Una missione umanitaria del Ministero della Difesa e della Marina Militare che si è avvalsa della collaborazione della Fondazione Rava per [...]
altra montagna
15 aprile - 13:55
Il 25 maggio a Jesolo si potranno indossare sci, scarponi e casco per scendere su una pista lunga oltre 30 metri e fatta interamente di plastica [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato