Contenuto sponsorizzato

Benito Mussolini, anche a Bovezzo revocata la cittadinanza onoraria

La decisione è stata votata all'unanimità dal consiglio comunale. La sindaca Sara Ghidoni: "Passaggio significativo e importantissimo, serve lavorare sulla memoria storica"

Di F.Os. - 24 aprile 2024 - 16:41

BOVEZZO. Un voto all'unanimità in consiglio comunale e, dopo un secolo, a Bovezzo in provincia di Brescia è stata revocata la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini.

 

La decisione è frutto di un complesso lavoro di ricerca svolto sul periodo storico del ventennio e arriva dopo un'istanza dell'Anpi Valle del Garda presentata lo scorso 11 aprile.

 

Prima dei voti, lo storico locale Firmo Novaglio – coautore del volume “La Valle del Garza e il Bresciano in camicia nera” – è intervenuto per un approfondimento spiegando che il 18 maggio 1924 il consiglio comunale di Bovezzo, presieduto dal nobile Carlo Rota, aveva conferito la cittadinanza onoraria al duce.

 

"In quegli anni furono migliaia le cittadinanze onorarie conferite a Mussolini e il fenomeno assunse queste grandi dimensioni non per spontaneismo e convinzione da parte delle amministratori comunali – ha puntualizzato Firmo Novaglio – ma per un'adesione sollecitata dal regime ad un preciso disegno politico teso ad alimentare il culto del duce. La concessione dell'onoreficenza fu imposta dall'alto a oltre 8 mila Comuni italiani, tasselli necessari per la fascistizzazione dello stato".

 

A rimarcare il senso della scelta è stata poi la sindaca Sara Ghidoni che ha puntualizzato: "La maggior parte dei cittadini allora era convintamente fascista, anche alla luce delle condizioni sociali ed economiche dell'epoca, ed è proprio su questa memoria storica che dobbiamo lavorare affinchè queste condizioni non si verifichino mai più, dal momento che non vogliamo che il fascismo faccia più parte della storia dell'Italia. Questo passaggio è quindi significativo e importantissimo".

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 21:10
Giornata di lavoro per i vigili del fuoco e per il sistema di Protezione civile in Trentino. Disagi alla viabilità tra frane e strade chiuse in [...]
Ambiente
21 maggio - 21:17
Salute e costi, inquinamento, differenziata e l'energia per il riscaldamento domestico, il confronto con Bolzano e la richiesta di attivare un [...]
Cronaca
21 maggio - 18:07
La vicenda di Forti fa emergere sempre più disparità di trattamento e dopo l'incontro in pompa magna con la premier Meloni con tanto di diretta [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato