Contenuto sponsorizzato

Quei buffetti e pizzicotti al volto dati a Nadia Battocletti dopo l'oro all'Europeo (IL VIDEO) che ci dicono quanta strada c'è ancora da fare

La 24enne nonesa dopo la straordinaria vittoria sui 10 chilometri in pista è stata festeggiata dalle massime autorità sportive e politiche. Mattarella è stato (come al solito) perfetto nel complimentarsi. Qualcun altro meno. Si tratterebbe del presidente della Fidal Stefano Mei. Un comportamento che ha fatto arrabbiare tantissimi cittadini

Di L.P. - 14 giugno 2024 - 18:35

TRENTO. Dopo il trionfo nei 10mila metri agli Europei di Roma, il giro d'onore, gli abbracci con avversarie e i componenti del suo staff, la fuoriclasse nonesa Nadia Battocletti è salita in tribuna. Per ricevere l'applauso e la stretta di mano del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, presente allo stadio Olimpico. Per due sere di fila: “Ho commesso un’infrazione alla prassi di protocollo del Quirinale, andando una seconda volta al medesimo evento, gli Europei di atletica. Ma vi assicuro che ne valeva la pena” ha commentato soddisfatto il Capo dello Stato.

 

E, allora, dopo aver dominato anche la gara sui 10 chilometri in pista, la 24enne nonesa ha avuto l'onore di ricevere la stretta di mano di Mattarella, elegante e perfetto come sempre, dopo aver sfilato davanti alla tribuna d'onore, nella quale si trovavano anche importanti esponenti delle forze armate e numerosi politici.

 

Ebbene, dopo un breve conciliabolo con il Presidente della Repubblica, Nadia Battocletti è stata anche oggetto di alcuni buffetti, di affettuosi pizzicotti sulle guance e di un "colpetto" sotto il mento da parte di una persona presente in tribuna d'onore. Sembrerebbe che l'autore del gesto sia stato niente meno che il presidente della Fidal Stefano Mei, da tre anni al vertice della Federazione Italiana Atletica Leggera.

 

Un comportamento che ha fatto arrabbiare tantissimi cittadini e utenti della rete e poco apprezzato, come sembra dal video, anche dalla stessa atleta, avvenuto tra l'altro davanti al Presidente Mattarella. Ma come si può celebrare una due volte campionessa europea e un'atleta di livello mondiale con qualche buffetto e stringendole le guance come si fa con i bambini (anzi, forse nemmeno con quelli)? E qui la confidenza non c'entra nulla quanto, semmai, pare emergere un atteggiamento paternalista per non dire apertamente patriarcale. 

 

Lo stesso "trattamento" è stato riservato a Jacobs o Tamberi? No, proprio no. A Battocletti, siamo certi, sarebbe bastata una bella stretta di mano e un "complimenti" per l'impresa che aveva appena realizzato. Come ha fatto Mattarella, d'altronde. Un Presidente sempre perfetto ed elegante, in ogni situazione. 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 luglio - 16:08
Il violento fenomeno si è verificato nelle ultime ore in particolare nel Veronese e nel Vicentino, causando gravi danni e ritardi alle vetture [...]
Montagna
24 luglio - 15:43
E' successo nella mattinata di oggi (24 luglio) nella zona di San Vito di Cadore, nel Bellunese, lungo la Ferrata Berti sulla Croda Marcora: la [...]
Cronaca
24 luglio - 15:42
L'incidente si è verificato attorno a mezzogiorno, poco a sud dell'abitato di Castelletto di Brenzone, lungo la SS249: per cause ancora da [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato