Contenuto sponsorizzato

All'Università di Trento arrivano due nuove lauree

Ci sarà un nuovo corso di studi in Viticoltura ed Enologia ma anche una nuova laurea triennale in lingua inglese in studi giuridici

Pubblicato il - 27 dicembre 2016 - 19:41

TRENTO. L'Università di Trento il prossimo anno offrirà due nuove importante lauree. Una decisione presa per offrire nuove opportunità agli studenti che scelgono l'ateneo trentino per i propri studi.

L'iter di approvazione in corso per la nuova laurea in Viticoltura ed Enologia che nasce dalla collaborazione tra l'Università di Trento e la Fondazione Edmund Mach, la cui attivazione è prevista per l'anno accademico 2017/2018.

 

Il corso avrà una selezione all'ingresso con un numero programmato di 75 posti con la sede delle lezioni a San Michele all'Adige è un triennale (laurea di primo livello), di 180 crediti, al quale si potrà accedere dopo la scuola.

 

Tra le particolarità del nuovo corso troviamo l'attenzione all'agricoltura sostenibile e la viticoltura di montagna, un approccio sperimentale con molte ore in laboratorio e la possibilità anche di svolgere tirocini in diversi Paesi.

 

L'obiettivo sarà quello di offrire agli studenti conoscenze spendibili nel mondo del lavoro. Il laureato in Viticoltura ed enologia (enologo) avrò gli strumenti per inserirsi nella produzione delle uve con particolare attenzione agli aspetti di sostenibilità ambientale e tutela del territorio.

Tra gli sbocchi sono compresi il settore dell'editoria, le strutture alberghiere e della ristorazione, l'ambito della ricerca di settore.

 

La seconda nuova laurea sarà quella triennale in lingua inglese in studi giuridici: “Comparative, European and International Legal Studies”. Un volta conclusa la fase di approvazione a livello sperimentale, accanto alla laurea magistrale a ciclo unico (quinquennale), l'Università offrirà anche questo nuova opportunità.

 

E' la prima iniziativa del genere in Italia ed ha lo scopo di fornire agli studenti una competenze giuridica di base con una forte impronta internazionale, sia nella lingua che nei contenuti. Il corso verrà offerto a 50 studenti italiani e stranieri che saranno selezionati mediate test in inglese con domande di cultura generale in ambito internazionale, logica e informatica. Tra gli sbocchi da quello della carriera di funzionario internazionale a quello della carriera diplomatica ma anche tanto altro. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
24 giugno - 18:02
La consigliera comunale di Rinascita Rovereto Gloria Canestrini ha annunciato questa mattina, 24 giugno, insieme al consigliere provinciale di Onda [...]
Politica
24 giugno - 16:42
La senatrice ha interessato  i ministeri della Salute, del Lavoro e delle politiche sociali e della Giustizia. La giovane ginecologa di 31 [...]
Cronaca
24 giugno - 16:47
E' successo nelle prime ore di questo pomeriggio, la donna è stata elitrasportata all'ospedale di Vicenza
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato