Contenuto sponsorizzato

A Napoli sequestro di "angioletti gaudenti" di Thun, falsi, smerciati in due negozi

La guardia di finanza del capoluogo campano ha smascherato un traffico di prodotti contraffatti che andava a copiare quelli dell'azienda bolzanina. Sul posto è intervenuto anche un perito dei marchi

Pubblicato il - 02 March 2017 - 13:06

NAPOLI. Il tipico angioletto laudante, conosciuto come "l'angelo originale di Bolzano", creato nel 1950 dalla famiglia Thun riprodotto e smerciato sui banconi di due negozi a Napoli. Ne hanno trovati a bizzeffe, assieme ad altri prodotti in ceramica sempre riconducibili per fattezze e marchio contraffatto all'azienda altoatesina, i finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di Napoli. L'operazione, si inseriva nel quadro della costante attività di prevenzione e repressione del fenomeno della contraffazione e sicurezza dei prodotti, e si è svolta proprio oggi, il 2 marzo, giornata del design italiano nel mondo.

 

In particolare, i militari del dipendente i gruppo Napoli hanno individuato, in due attività commerciali di Villaricca e di Casoria, numerosi prodotti in cornici, lampade, orologi da muro, tazzine, vasi, e la tipica farfalla di Thun ed altri oggetti tipici che richiamano in maniera ingannevole la rinomata produzione dell'azienda di Bolzano che vanta 81 milioni di euro di fatturato annuo e 1200 punti vendita in Europa, di cui oltre 300 monomarca.

 

Nel corso del servizio è stato fatto intervenire anche un perito del marchio il quale ha attestato e confermato la contraffazione. Ne è seguito il sequestro dei prodotti falsi e la denuncia dei proprietari dei negozi per la commercializzazione di articoli contraffatti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 January - 11:47

Nell'ultimo bollettino dell'Azienda sanitaria altoatesina, emergono 566 nuovi positivi e 7 decessi. Il bilancio delle vittime in questa seconda fase si attesta così a 537 morti. Crescono i dati dei ricoveri in area medica, dell'indice contagi/tamponi e degli isolamenti domiciliari

21 January - 10:21

Il gelicidio sarebbe all'origine dell'incidente avvenuto attorno alle 6.35 all'imbocco della galleria dei Crozi, lungo la statale 47 della Valsugana. Sono 11 i mezzi coinvolti, tra cui un camion e un furgone, toccatisi dopo essere scivolati sul manto ghiacciato. 3 le persone ferite portate all'ospedale per accertamenti

21 January - 10:48

La sera della sparizione, Benno Neumair si è recato ad Ora da un'amica dove ha trascorso la notte. Le videocamere hanno visto la sua macchina alle 21 a Bolzano e alle 22 nei pressi della galleria che porta a Laives. Per i carabinieri un tempo troppo lungo per percorrere una manciata di chilometri, il che lascia pensare ad una deviazione di strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato