Contenuto sponsorizzato

Ritrovata l'auto rubata a Gazzadina

Ad annuncialo il proprietario Roberto Trentini.  "Internamente hanno arraffato tutto il possibile, navigatore, estirpato manometri, spaccato l'autoradio che non riuscivano a togliere e si sono presi anche il pomello del cambio”

Pubblicato il - 06 January 2017 - 12:35

GAZZADINA. Per lui si era smosso il popolo dei social media e in tanti avevano cercato di dargli un aiuto. Finalmente, ieri sera, la buona notizia. Roberto Trentini di Gazzadina ha ritrovato la propria auto.

 

L'uomo in mattinata si era accorto che qualcuno gli aveva portato via l'auto da sotto casa e immediatamente aveva chiesto aiuto sui social network per ritrovarla. (Oltre 1600 condivisioni nel solo post pubblicato nel proprio profilo dal consigliere comunale Devid Moranduzzo)

 

Ieri sera il messaggio su Facebook. “Ringrazio tutti quelli che hanno condiviso foto e notizie, pochi minuti fa ho recuperato l'auto” ha scritto sul proprio profilo Trentini.

 

L'auto, spiega il proprietario, è stata abbandonata dopo i danneggiamenti dei ladri. “I piloti – spiega Roberto Trentini - hanno sbattuto dietro probabilmente su un cordolo piegando ammortizzatore e barre e riducendo il cerchio malaccio. Su 3 ruote e mezza ai 20 all'ora sono riuscito a riportarla a casa. Internamente hanno arraffato tutto il possibile, navigatore, estirpato manometri, spaccato l'autoradio che non riuscivano a togliere e si sono presi anche il pomello del cambio”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 January - 10:39

Dopo ore di attesa, con trattative serrate tra le autorità sanitarie di Roma e di Milano sulla colorazione della Lombardia, sono state grosso modo confermate le classificazioni della scorsa settimana. Trentino ancora giallo, Alto Adige rosso. A cambiare sono solo 2 regioni

23 January - 05:01

Ispra suggerisce un deciso cambio di rotta nella gestione dei plantigradi fin qui messa in campo dal Trentino: “Essenziale e necessaria una migliore e più trasparente rendicontazione da parte della Pat di tutti gli episodi potenzialmente critici”. Per gli esperti la prevenzione è più efficace di dissuasioni e abbattimenti: “Spesso comportamenti potenzialmente pericolosi possono emergere negli orsi come conseguenza di comportamenti umani non adeguati”

23 January - 09:27

Si attendono i rilievi scientifici dei Ris. Oggi diverse squadre dei vigili del fuoco, assieme alle forze dell'ordine, con la strumentazione di ecoscandaglio verificheranno in profondità la presenza di eventuali cadaveri

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato