Contenuto sponsorizzato

Scivola sul ghiaccio a quota 2.600 metri sulla Cima d'Asta. Soccorso dall'elicottero del 118

Il ferito era assieme a due amici che procedevano slegati sul crinale del Canalone dei Bassanesi

Pubblicato il - 07 January 2017 - 18:44

TRENTO. Anche oggi un'altra giornata di soccorsi sulle piste in quota. Come negli scorsi fine settimana gli interventi sono stati tanti, le ambulanze sono andate su e giù dalle montagne, l'elicottero si è alzato in volo più di una volta e tutti gli ospedali hanno aperto le porte dei loro presidi di pronto soccorso per accogliere gli infortunati.

 

Oggi si è mobilitato anche il  Soccorso alpino soccorrendo un giovane alpinista veneto scivolato per diversi metri lungo il Canalone dei Bassanesi, sulla parete Sud di Cima d’Asta, a quota 2600 metri circa.

 

L’alpinista stava risalendo il pendio con i ramponi insieme ad altri due compagni - "i tre stavano procedendo slegati", annota il Soccorso alpino - quando improvvisamente ha perso aderenza scivolando lungo il pendio particolarmente ghiacciato a causa delle bassissime temperature (circa - 10 gradi) e riportando dei traumi.

 

Subito i compagni di cordata hanno lanciato l’allarme. L’area operativa Trentino Orientale, d’accordo con il 118, ha chiesto l’intervento immediato dell’elicottero e di una squadra di tecnici del Soccorso alpino. Giunti sul posto i soccorritori hanno stabilizzato il ferito che è stato poi caricato con il verricello a bordo dell'elicottero e trasportato in ospedale. I compagni di cordata, illesi, sono stati accompagnati a valle.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 January - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

26 January - 07:54

Ieri a parlare è stato lo zio del giovane indagato per l’omicidio dei genitori e l’occultamento dei cadaveri dichiarando che secondo lui "Sicuramente non è stato un allontanamento volontario o un incidente" e sulla possibilità che i due corpi siano nel fiume ha dichiarato che potrebbe essere anche un depistaggio 

25 January - 19:13

Il tribunale accoglie il ricorso della Filcams, Bassetti e Delai. "I diritti valgono per tutti i lavoratori, anche quelli più deboli. La Provincia, come ente appaltante, avrebbe dovuto pretenderlo: atteggiamento grave e inadeguato di piazza Dante"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato