Contenuto sponsorizzato

Buttanissima, la mafia nel quotidiano

A Gardolo questa sera la prima dello spettacolo prodotto da Anima Mundi con la scena dominata da Silvia Martorana Tusa che offre una visione al femminile del fenomeno criminale senza giudizio e senza riscatto partendo da un fatto di cronaca

Pubblicato il - 29 dicembre 2017 - 08:11

TRENTO. Debutta questa sera al teatro di Gardolo per la rassegna "Cibo per la mente" di Anima Mundi lo spettacolo "Buttanissima". Protagonista unica sul palco l'attrice Silvia Martorana Tusa, per la regia di Ivan Tanteri. Si tratta - spiega il comunicato di Anima Mundi, (Fausto Bonfanti), di una "prima nazionale prodotta dalla Creativity Factory in collaborazione con Teatro Immagini e Teatro Ridotto.

 E' il  ilbero adattamento dell'omonimo racconto di Giorgio D'Amato. Lo spettacolo Buttanissima rappresenta la visione “femminile” del fenomeno mafioso, considerato nei suoi aspetti quotidiani, senza giudizio e senza alcun desiderio di riscatto da esso. La storia scaturisce da un fatto di cronaca: un uomo affiliato a una cosca viene ucciso per ordine del capomafia per ribadire le gerarchie di potere.

 

 Nulla di inconsueto, se non fosse che la vedova, non accettando supinamente l'ordine delle cose, come succede che le donne facciano all'interno della cultura mafiosa, decide di vendicarsi. Scegliendo la vendetta, non la giustizia non denunciando gli assassini come in altri casi è avvenuto, decide di aderire a quel codice di comportamento in seno al quale è maturato il suo dramma.

 

 Lo squallore e la crudezza ai quali si sottopone per ottenere il suo scopo, passano in secondo piano, ciò che conta per lei è che qualcuno paghi con la propria, la vita strappata anzitempo al marito. A fare da contrappunto alla sua voce, le opinioni del quartiere che prendono corpo nella vicina di casa di lei, che commenta i fatti, giudica, condanna e assolve come capita a volte di vedere in quei programmi televisivi dove chiunque è invitato a dire la propria...

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 05:01

I sindacati Cgil, Cisl e Uil: "Chi chiedeva trasparenza e azioni concrete per contenere il contagio veniva accusato, mentre in realtà voleva solo preservare il territorio. Com'è che diceva il presidente Maurizio Fugatti? 'E poi si tira la riga e si vede il risultato'. Eccolo purtroppo". Zanella (Futura): "Giudizio impietoso. E non interessa del personale al collasso, mica c'è lui a riorganizzare e farsi turni massacranti"

06 marzo - 20:03
Sono 233 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 4 decessi. Sono 84 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
06 marzo - 20:03

L'estate scorsa ci sono voluti 40 giorni in più rispetto agli altri anni per dare semaforo verde a questo servizio fondamentale e in quel lasso di tempo erano, purtroppo, morte affogate nei laghi trentini quattro persone. Questa volta si è giocato in anticipo, già disposto il dislocamento estivo dei sub direttamente all'eliporto Caproni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato