Contenuto sponsorizzato

Detroit, la rivolta firmata Bigelow

La rassegna Cinemart torna domani sera al Melotti di Rovereto con un film che mette ancora una volta in luce il lato oscuro del potere negli Stati Uniti. Al centro le battaglie civili dei neri nell'America del 1967. Le battaglie per i diritti negati in una pellicola segnata dallo stile unico ed emozionante della regista

Pubblicato il - 12 febbraio 2018 - 09:01

ROVERETO. Prosegue all’Auditorium “Fausto Melotti” la programmazione di CINEMART, la rassegna promossa dal Centro Servizi Culturali S. Chiara e da Nuovo Cineforum Rovereto che ogni martedì invita il pubblico alla scoperta del cinema di qualità.
        Il prossimo appuntamento è in calendario domani, martedì 13 febbraio con la proiezione di «DETROIT» della regista Kathryn Bigelow che, ancora una volta, riesce a creare una messa in scena spettacolare e profondamente coinvolgente raccontando, con il suo stile unico ed emozionante, il lato oscuro e ancora irrisolto del potere statunitense.

  Nel 1967, in piena epoca di battaglie per i diritti civili, nel ghetto nero di Detroit ebbe luogo una rivolta scatenata da una retata della polizia in un bar dove si vendevano alcolici senza permesso. Il governatore del Michigan inviò la Guardia Nazionale a sedare la rivolta, e il presidente Lyndon Johnson gli diede man forte con l'esercito. L'episodio paradigmatico di quel tumulto fu il sequestro di un gruppetto di giovani all'interno del Motel Algiers: un episodio di brutalità da parte della polizia che rappresenta tutt’ora una ferita nella coscienza dell'America.
 

 Il film, prodotto negli Stati Uniti nel 2017, ha una durata di 143 minuti e vede fra gli interpreti Will Poulter, Hannah Murray, Jack Reynor e John Boyega. La regista, Kathryn Bigelow, ha vinto nel 2010 il premio Oscar alla regia per il film The Hurt Locker di cui era anche produttrice.    La proiezione, che sarà proposta in lingua originale con sottotitoli, avrà inizio alle ore 21.00. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 11:04

L’uomo non è l’unico essere vivente a intrecciare relazioni con le altre specie, per esempio corvi e lupi possono collaborare fra loro con gli uccelli che indicano ai carnivori la presenza di prede o carcasse. Ma non solo perché alcuni corvi sono stati visti giocare con i cuccioli del branco

20 gennaio - 11:39

Nel nuovo bollettino sul Coronavirus in Alto Adige sono stati registrati 441 nuovi positivi e 4 decessi. Il bilancio delle vittime sale così a 530 solamente in questa seconda ondata. Aumentano i ricoveri. Nella giornata di martedì il presidente Arno Kompatscher aveva annunciato nuove restrizioni in caso di peggioramento della situazione epidemiologica

20 gennaio - 10:58

Le capre sono state affidate a numerosi allevatori. L'avvocato Schuster rilancia il progetto di rilevare l’azienda agricola nata dalla passione e dall’intuizione di Agitu per garantire continuità al suo progetto. Tutto questo con i soldi che sono stati raccolti 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato